email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Polonia

Ki, Crulic e Lynch in concorso a Cottbus

di 

Ki, Crulic e Lynch in concorso a Cottbus

Il cinema polacco è sbarcato in forze al 21mo Festival di Cottbus, con nove titoli nel programma della manifestazione tedesca che si tiene dal I al 6 novembre. My Name Is Ki [+leggi anche:
trailer
intervista: Leszek Dawid
scheda film
]
di Leszek Dawid (vedi l’intervista video), Crulic - The Path to the Beyond [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Anca Damian
scheda film
]
di Anca Damian e Lynch di Krzysztof Lukaszewicz sono in lizza nella competizione ufficiale.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

My Name Is Ki è il ritratto di una giovane madre che cerca di liberarsi del padre di suo figlio e di ritrovare la sua indipendenza. Premiato all'ultimo festival del cinema polacco di Gdynia (titolo di miglior attrice per Roma Gąsiorowska), il lungometraggio è stato anche presentato ai Venice Days 2011 (leggi l'articolo).

Coproduzione d'animazione tra Polonia e Romania, Crulic - The Path to the Beyond racconta la storia vera di Claudiu Crulic, un rumeno detenuto in Polonia, dove è morto nel 2008 in seguito a uno sciopero della fame. Arrestato per un furto di cui negava ogni responsabilità, era diventato una vittima della macchina burocratica europea. Il film, proiettato l'estate scorsa in concorso a Locarno, si presenta in una forma molto originale, giacché mischia disegni fatti a mano, collage di foto, figurine di pasta ed effetti digitali.

Lynch è invece la ricostruzione di un evento che ha fatto molto discutere in Polonia al momento del processo: nel luglio 2005, gli abitanti di una piccola città di provincia picchiarono a morte un immigrato clandestino che li terrorizzava da settimane.

Il festival di Cottbus ha anche selezionato Suicide Room [+leggi anche:
trailer
intervista: Jakub Gierszal - Shooting …
intervista: Jan Komasa
scheda film
]
di Jan Komasa e il film d’animazione George the Hedgehog del trio Wojciech Wawszczyk - Jakub Tarkowski - Tomasz Lesniak nella sezione competitiva Giovane Cinema Polacco e Tedesco, Heritage di Andrzej Baranski (scoperto in competizione a Karlovy Vary) e il documentario The Charcoals Burners - Pit N°8 di Piotr Zlotorowicz nel programma Focus - Eastern Europe by Regions, Weekend di Cezary Pazura nella sezione National Hits e The Mill and the Cross [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
intervista: Lech Majewski
scheda film
]
di Lech Majewski, che ha aperto il festival.

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.