email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

USCITE Francia

Karin Viard brilla in Parlez-moi de vous

di 

Karin Viard brilla in Parlez-moi de vous

Dopo aver inanellato Potiche [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di François Ozon, Niente da dichiarare? [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Dany Boon, Ma part du gâteau [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Cédric Klapisch e Polisse [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Maïwenn
scheda film
]
di Maïwenn, Karin Viard torna oggi nelle sale e brilla in Parlez-moi de vous [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(titolo internazionale: On Air), primo lungometraggio di Pierre Pinaud (vincitore del César 2009 del miglior corto). Lanciato da Diaphana in 179 copie, il film è interpretato da Nicolas Duvauchelle (altro protagonista di Polisse) e Nadia Barentin (scomparsa di recente).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nei panni di una star radiofonica che risolve con efficacia i problemi sentimentali dei suoi ascoltatori e che parte alla ricerca della madre che non ha mai conosciuto, Karin Viard è alla sua ennesima interpretazione in una carriera già ben nutrita. César della miglior attrice nel 2000 per Haut les cœurs! (e nominata nel 2005 per Le rôle de sa vie), vincitrice del titolo di miglior non protagonista nel 2003 per Embrassez qui vous voudrez (e tre nomination nella stessa categoria nel 1998, 2009 e 2011), l'attrice è divenuta una figura di spicco del cinema francese dalla sua nomination al César della miglior promessa nel 1994 per La nage indienne.

"Cercavo un'attrice credibile sia in un registro emotivo che comico. In Francia, non ci sono molte interpreti così a proprio agio in entrambi i registri", spiega Pierre Pinaud (che firma la sceneggiatura del film). Un mix che ha sedotto Karin Viard: "Ho amato molto questo personaggio femminile non convenzionale, capace di esprimere al microfono tanta empatia con i suoi ascoltatori, ma anche timorosa del prossimo una volta uscita dallo studio. Si scherza sulla sua nevrosi, è rigenerante, stimola l'umorismo, e non si cade mai nella tristezza, in qualcosa di troppo cupo o deprimente".

Prodotto da Estrella Productions, Parlez-moi de vous ha beneficiato di un budget di 3,67 M€ che include una coproduzione di Bonne pioche, i pre-acquisti di Canal +, Orange Cinéma Séries e Ciné+, un aiuto di 303 000 euro della regione Ile-de-France e i sostegni delle Sofica Banque Postale Image, Soficinéma e Coficup-Backup Films. Le vendite internazionali sono affidate a SND.

Si segnala inoltre l'uscita questo mercoledì del thriller sociale Dans la tourmente [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Christophe Ruggia (leggi l’articolo - con Clovis Cornillac, Mathilde Seigner e Yvan Attal - Wild Bunch Distribution), del road-movie 10 jours en or di Nicolas Brossette (Metropolitan filmexport), di L'Orpheline avec en plus un bras en moins di Jacques Richard (distribuzione Aramis Films/Albany Films) e di Il n'y a pas de rapport sexuel di Raphaël Siboni (Capricci films).

Esce inoltre l'angosciante Intruders [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Juan Carlos Fresnadillo
scheda film
]
dello spagnolo Juan Carlos Fresnadillo con l'inglese Clive Owen, l'olandese Carice Van Houten, il tedesco Daniel Brühl e la spagnola Pilar López de Ayala (distribuzione Universal Pictures).

Quattro documentari completano il panorama: l'affascinante Le Projet Nim, che è valso alla britannica James Marsh il titolo di miglior regista al Sundance (Le Pacte); l’incisiva analisi del lavoro dei media Les Nouveaux chiens de garde del trio Gilles Balbastre - Yannick Kergoat - Serge Halimi (Epicentre Films); la produzione irlandese El Gusto di Safinez Bousbia (UGC Ph.), e Himalaya, la terre des femmes di Marianne Chaud (ZED).

Quanto al box-office, che ha chiuso il 2011 a 215,59 milioni di entrate (miglior risultato dal 1966) con il 41,6 % di quota di mercato per la produzione francese contro il 46 % dei film americani, Intouchables [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
figura per la decima settimana consecutiva in testa alla classifica e totalizza 17,42 milioni di entrate (quarto posto di sempre). Da notare infine il buon debutto di Une vie meilleure [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Cédric Kahn
scheda film
]
di Cédric Kahn (208 000 spettatori in cinque giorni).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy