email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PREMI Svezia

Un'edizione dei Guldbagge in rosa

di 

Un'edizione dei Guldbagge in rosa

”Un esempio tipico di caratterizzazione”, ha dichiarato l’attore e cantante svedese Sven-Bertil Taube: ”Nel film sono vecchio, mezzo cieco e con problemi di cuore — proprio quello che sono davvero”.

Alla cerimonia dei Premi svedesi Guldbagge, che si è tenuta ieri sera (23 gennaio) al Cirkus di Stoccolma, il grande attore 77enne sfidava Mikael Persbrandt nella categoria Miglior Attore: il teatro è quasi venuto giù quando è stato chiamato sul palco per ricevere il riconoscimento cinematografico nazionale per la sua prova in A One-way to Antibes [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di RichardHobert. Taube, nominato tre volte, aveva già vinto una statuetta.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Due registe, Lisa Aschan e Ella Lemhagen, hanno collezionato entrambe tre riconoscimenti per She Monkeys [+leggi anche:
trailer
intervista: Lisa Aschan
scheda film
]
(Miglior Film, Sceneggiatura, Suono) e The Crown Jewels (Costumi, Scenografia, Suono), rispettivamente. Una terza, Lisa Ohlin, ha portato a casa due sole statuette (Miglior Attrice non Protagonista, Attore) per Simon and The Oaks [+leggi anche:
trailer
intervista: Bill Skarsgård
scheda film
]
, nonostante la candidature in 13 categorie.

Completato soltanto una settimana prima, She Monkeys aveva vinto lo scorso anno i 135.000 euro del Dragon Award al Miglior Film Nordico al Göteborg International Film Festival, dopo essere stato nominato Miglior Lungometraggio Narrativo al Tribeca Film Festival di New York. The Crown Jewels è tra le sette selezioni svedesi del prossimo Festival di Berlino (9-19 febbraio), nella sezione Generation 14plus.

I nove membri della giuria dei Guldbagge, guidata da Jannike Åhlund, critico e direttore artistico della Tenuta Ingmar Bergman della Fondazione Fårö, ha assegnato a Play [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ruben Östlund
intervista: Ruben Ostlund
scheda film
]
di Ruben Östlund due statuette a forma di scarabeo disegnate da Karl Axel Pehrson (Miglior Regista e Fotografia). I due protagonisti del film di Östlund non hanno partecipato alla cerimonia perché minorenni.


Elenco completo dei vincitori dei Guldbagge 2011

Miglior Film
She Monkeys, prodotto da Helene Lindholm. Diretto da Lisa Aschan.

Miglior Regista
Ruben Östlund - Play

Miglior Attrice
Ann Petrén - Happy End

Miglior Attore
Sven-Bertil Taube - A One-way to Antibes

Miglior Attrice non Protagonista
Cecilia Nilsson - Simon and the Oaks

Miglior Attore non Protagonista
Jan Josef Liefers - Simon and the Oaks

Miglior Sceneggiatura
Josefine Adolfsson e Lisa Aschan - She Monkeys

Miglior Fotografia
Marius Dybwad Brandrud - Play

Miglior Montaggio
Göran Hugo Olsson, Hanna Lejonqvist - The Black Power Mixtape 1967-1975

Migliori Costumi
Moa Li Lemhagen Schalin - The Crown Jewels

Migliori Suoni
Andreas Franck - She Monkeys

Miglior Trucco
Anna-Lena Melin - Beyond the Border

Miglior Colonna Sonora
Ahmir Questlove Thompson, Om’Mas Keith - The Black Power Mixtape 1967-1975

Miglior Sceneggiatura
Roger Rosenberg - The Crown Jewels

Migliori Effetti Visivi
Håkan Blomdahl, Torbjörn Olsson - The Crown Jewels

Miglior Film in Lingua Straniera
Una separazione - Asghar Farhadi

Miglior Corto
Las Palmas - Johannes Nyholm

Miglior Documentario
At Night I Fly - Michel Wenzer

Lo Swedish Film Institute ha premiato l’attrice 84enne Inga Landgré con il Guldbagge alla Carriera. Landgré aveva partecipato a Il settimo sigillo di Bergman (1957), e di recente a Uomini che odiano le donne di David Fincher, remake del primo episodio di Millennium. I registi e produttori Ylva-Li Gustafsson e Lennart Gustafsson hanno ricevuto il Premio Gullspira per il loro contributo al cinema per ragazzi.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy