email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

INDUSTRIA Regno Unito

Crescono gli investimenti interni, calano i botteghini

di 

Crescono gli investimenti interni, calano i botteghini

I nuovi dati pubblicati dal Research and Statistics Unit del British Film Institute (BFI) rivelano che il pubblico dei film indipendenti britannici è aumentato: il settore rappresenta il 13.5% del mercato 2011. Gli spettatori totali sono stati nel 2011 171.6 milioni, l’1.4% in più rispetto al 2010.

Gli investimenti interni di lungometraggi britannici hanno raggiunto gli 1.26 miliardi di sterline nel 2011 (1.25 miliardi nel 2010). Il totale di film britannici con budget da 500.000 euro e oltre è però sceso a 71 (dai 78 del 2010). Poiché solo 98 film sono stati realizzati con budget inferiore a 500.000 sterline, il numero totale di pellicole britanniche prodotte nel 2011 è di 169 (262 nel 2010).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Amanda Nevill DG del BFI, ha commentato: “Il 2011 è stato un anno fenomenale, e i risultati ai botteghini mostrano che i film indipendenti inglesi piacciono al pubblico. Ciò detto, siamo pragmatici: è un periodo pieno di sfide per i registi in cerca di finanziamenti per realizzare film indie in un momento economico difficile. Siamo nel 2012 e molte sfide restano, ma i dati di oggi mostrano chiaramente che tenere il pubblico al centro di tutto ciò che facciamo aiuterà l’industria britannica a godere di un successo ancora maggiore in futuro e a continuare a dare un contributo all’economia inglese”.

Il Ministro per la Cultura, le Comunicazioni e le Industrie Creative, Ed Vaizey, ha aggiunto: “La recente revisione delle politiche cinematografiche di Lord Smith ha sottolineato le modalità per rimuovere le barriere produttive e assicurare al cinema un ruolo importante nella crescita economica. Spero di lavorare con BFI e industria alle modifiche della revisione, e a fare in modo di continuare a far avanzare e crescere questo settore”.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy