email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Spagna

Tredici film in lizza per la Biznaga d'oro del Festival di Malaga

di 

- La manifestazione si aprirà con The Pelayos, diretto da Eduard Cortés e con protagonisti Daniel Brühl, Lluis Homar e Miguel Ángel Silvestre

Tredici film in lizza per la Biznaga d'oro del Festival di Malaga

La principale manifestazione cinematografica dedicata alla produzione spagnola, il Festival di Malaga, ha annunciato i tredici film che competeranno per il massimo riconoscimento, la Biznaga d'oro, della sua 15ma edizione, che si celebrerà dal 21 al 28 aprile. La manifestazione malaghegna è riuscita a imporsi come appuntamento imperdibile per il cinema spagnolo nonostante i continui tagli al suo budget, l'iniziale identificazione con un cinema di stampo televisivo e la vicinanza con Cannes, che gli preclude l'accesso alle produzioni spagnole con maggior potenziale internazionale.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Il concorso di quest'anno si caratterizza, una volta ancora, per l'eclettismo, dall'animazione al cinema d'autore, passando per mockumentary, commedie romantiche e drammi sociali. Il film più atteso è quello d'apertura, The Pelayos [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(foto) di Eduard Cortés, su una famiglia di imbroglioni. Una delle maggiori attrattive di questa produzione di Loris Omedes per Alea Docs & Films e Bausan Films è il suo cast, composto da Daniel Brühl, Lluis Homar (Goya quest'anno del miglior attore non protagonista per Eva [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
), Miguel Ángel Silvestre e Blanca Suarez.

Uno dei registi più in vista del cinema spagnolo, Imanol Uribe, competerà con il thriller politico Miel de naranjas [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, ambientato in Andalusia negli anni '50. Questa storia di due innamorati in un'epoca di arresti e detenzioni è stata prodotta da Enrique González Macho, presidente dell'Accademia del Cinema. Un altro nome di spicco è quello dell'argentino Daniel Burman, conosciuto per film come El abrazo partido [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(2004), con cui ottenne il Gran Premio della Giuria della Berlinale. A Malaga presenterà la commedia romantica La suerte en tus manos, prodotta da Tornasol Films, che vedrà il debutto da attore del cantautore Jorge Drexler.

Completano la selezione A puerta fría del catalano Xavi Puebla; Kanimambo di Hwidar, Carla Subirana e Adán Aliaga, prodotto da Eddie Saeta, società di punta del cinema d'autore più rigoroso; la coproduzione Memorias de mis putas tristes [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del danese Henning Carlsen, presentato di recente alla prima edizione del Festival di Oslo; Ali di Francisco R. Baños, con echi del cinema indipendente americano; Wilaya [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Pedro Pérez Rosado, presentato a febbraio alla Berlinale; il primo film di Ana Rodríguez, Buscando a Eimish; Els nens salvatges di Patricia Ferreira; El sexo de los ángeles di Xavier Villaverde, prodotto da Pancho Casal, creatore della piattaforma di crowdsourcing Wecoop; il mockumentary Carmina o revienta di Paco León; e il primo film d'animazione in concorso al festival, O apóstolo di Fernando Cortizo.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dallo spagnolo)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy