email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

USCITE Belgio

Torpedo, una commedia familiare

di 

- Esce in 13 sale l'opera prima di Matthieu Donck interpretata dal buffo e commovente duo formato da François Damiens e Audrey Dana

Torpedo, una commedia familiare

Questa settimana esce nelle sale belghe (e in Francia) Torpedo [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, opera prima del giovane regista brussellese Matthieu Donck. Con un François Damiens sempre convincente in un registro a lui consono, Torpedo è una commedia familiare (nel vero senso della parola), più dolce che amara, su un perdente che tenta in un ultimo rigurgito d'orgoglio di rientrare nelle grazie di suo padre. Per far ciò, ricorre a mezzi decisamente discutibili: prende in prestito un bambino e ingaggia la sua ex per dimostrare a un venditore di divani (che rapisce) di avere una famiglia, il tutto allo scopo di far incontrare suo padre con la leggenda del ciclismo belga Eddy Merckx. Sulla strada da Bruxelles a Brest, questa colorita compagine imparerà a conoscersi e a tessere legami più forti di quelli di sangue.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
sofia_meetings_internal

Guardando Torpedo, non si può fare a meno di pensare a un'altra compagnia sgangherata, quella di Eldorado [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, impressione rafforzata dalla musica di Renaud Mayeur. Allo stesso modo, la coppia formata da Michel Ressac e il figlio putativo richiama il duo di Les Convoyeurs attendent. Di fatto, è evidente come in una sola generazione, la "nouvelle vague" del cinema belga (qui Bouli Lanners e Benoît Mariage, che è stato anche insegnante di Matthieu Donck all’IAD) sia riuscita a piantare semi fertili in grado di dar vita a un cinema al contempo tenero ed eccentrico. Un cinema che non manca di far (sor)ridere il pubblico pur restando d'autore.

Torpedo, prodotto da K2 con il sostegno del Centro del cinema e dell'audiovisivo della Federazione Vallonia Bruxelles e di Wallimage-Bruxellimage, è distribuito in Vallonia e a Bruxelles da Les Films de l’Elysée in 13 sale. Le altre uscite europee della settimana sono L’Oncle Charles di Etienne Chatilliez, Les Adieux à la reine [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Benoît Jacquot
scheda film
]
di Benoît Jacquot e This Must Be The Place [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Paolo Sorrentino
scheda film
]
di Paolo Sorrentino.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy