email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

KARLOVY VARY 2012

The Miscreants arriva nella Repubblica Ceca

di 

- The Miscreants del regista marocchino Mohcine Besri, sul rapimento di una troupe di attori da parte dei fondamentalisti islamici, è stato presentato al Karlovy Vary FF

The Miscreants arriva nella Repubblica Ceca

La co-produzione marocchino-svizzera The Miscreants dell’esordiente Mohcine Besri è stata presentata in anteprima al Karlovy Vary International Film Festival, che si è chiuso nel fine settimana nella cittadina termale ceca nota in inglese come Carlsbad.

L’ambiziosa opera prima, inserita nel Forum of Independents, affronta temi spinosi nell’esplorazione delle dinamiche di gruppo e delle variazioni sulla sindrome di Stoccolma: alcuni fondamentalisti islamici rapiscono un gruppo di attori teatrali in viaggio verso il loro primo spettacolo, al quale lavorano da due anni.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Gli attori sono piuttosto liberali con i prigionieri — nessuna delle ragazze indossa il velo, e molti non sono contrari all’alcol e all’hashish.

Il gruppo è bloccato in un luogo isolato in campagna, e mentre i fondamentalisti aspettano istruzioni dai superiori, Besri ha l’opportunità di mettere in contrasto le diverse personalità all’interno dei due gruppi. Spinti a pensare che saranno probabilmente tutti uccisi, gli attori esaminano le loro priorità e cercano di ragionare con i rapitori con dialoghi ben scritti che trascendono le differenze ideologiche. Nonostante l’evidente empatia con gli attori, The Miscreants non dipinge i radicali religiosi come scatole vuote, ma dà loro personalità reali.

Il film di Besri è chiaramente ideologico, ma non viene trascurato l’aspetto visivo, con videocamere libere di seguire le dinamiche che si sviluppano.

Il film è prodotto da Akka Films e Fusion Films, in co-produzione con Tamawayt Productions, che cura anche le vendite internazionali.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy