email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

USCITE Francia

David et Madame Hansen : il mistero Isabelle Adjani

di 

- L’attrice ricompare come malata d’Alzheimer nel primo lungometraggio di Alexandre Astier. In uscita anche Superstar e Mobile Home

David et Madame Hansen : il mistero Isabelle Adjani

Una propensione alquanto evidente da parte delle produzioni francesi riscontrata da qualche anno sotto l’influenza dei pre-acquisti TV, quella del passaggio di autori e attori comici dal piccolo al grande schermo è generalmente tutt’altro che una garanzia di qualità (e di successo). Tuttavia, Alexandre Astier, creatore, attore e regista della serie “fantasy” comica Kaamelott (2005-2009) inverte questa tendenza con relativa facilità grazie alla commedia drammatica David et Madame Hansen, in uscita oggi in 102 sale, prodotta da Pathé. Va detto che la pellicola gode della presenza come protagonista della star Isabelle Adjani (foto), tornata alla ribalta nel 2010 grazie al premio César come migliore attrice per La journée de la jupe [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Alexandre Astier (autore della sceneggiatura) interpreta la parte di un ergoterapista in una lussuosa clinica in Svizzera. Accompagna una strana paziente (Adjani) a fare spese, in una combinazione di provocazione e disperazione. Debutta un road movie incentrato sul morbo d’Alzheimer che ha piacevolmente sorpreso la maggioranza dei critici.

La produzione francese è protagonista anche con Superstar [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Xavier Giannoli
scheda film
]
di Xavier Giannoli (leggi l’articolo) in concorso domani alla 69ma Mostra di Venezia. Accolto favorevolmente dalla stampa, il film potrebbe ottenere il maggior successo di pubblico tra tutte le opere del regista, grazie in particolare al popolare protagonista Kad Merad e a un’ambiziosa distribuzione da parte di Wild Bunch in 325 sale. Buone critiche anche per Mobile Home [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di François Pirot, una coproduzione di Belgio, Francia e Lussemburgo, scoperta in concorso all’ultimo Festival di Locarno (leggere l’articolo) e lanciata da DistriB Films in 27 copie.

Reazioni tiepide invece per Confession d'un enfant du siècle [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Sylvie Verheyde (coprodotto da Francia, Regno Unito e Germania), audace rilettura dell’opera eponima di Alfred de Musset. Interpretato da Charlotte Gainsbourg e Peter Doherty, il film presentato a Cannes all’interno della selezione Un Certain Regard (leggi la recensione) è distribuito da Ad Vitam in 61 copie.

Da segnalare l’ottimo documentario La Vierge, les Coptes et Moi di Namir Abdel Messeeh (coproduzione francese), in programma nella sezione Panorama dell’ultima Berlinale e incentrato su un regista scettico che in Egitto indaga sulle misteriose apparizioni della Madonna (Sophie Dulac Distribution). Infine in uscita Kyss Mig - With Every Heartbeat [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- notizia) della svedese Alexandra-Therese Keining (distribuzione Outplay con Feelgoodmoviz) e il documentario franco-belga El Puesto di Aurélien Levêque (Hévadis Films).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy