email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PREMI Belgio

Palmarès eclettico per gli Ensor del cinema fiammingo

di 

- I Premi del cinema fiammingo proclamano Tot Altijd di Nic Balthazar miglior film. Premiati anche L’Envahisseur, Groenten uit Balen e Hasta la vista

Palmarès eclettico per gli Ensor del cinema fiammingo

La giuria di 11 professionisti riunitasi durante il Festival del Film di Ostenda per assegnare gli Ensor (i premi del cinema fiammingo, già Vlaamse Filmprijzen) ha annunciato il suo verdetto venerdì scorso, componendo un palmarès molto eclettico. Se l'anno scorso Bullhead [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Bart Van Langendonck
intervista: Michaël R. Roskam
scheda film
]
aveva fatto una prevedibile razzia dei premi principali, quest'anno il palmarès è molto più equilibrato.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Tot Altijd [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Nic Balthazar vince la statuetta più prestigiosa, quella del miglior film. La pellicola si è aggiudicata anche il premio della miglior interpretazione maschile, che va non all'attore sul quale i bookmaker avrebbero scommesso (Koen De Graeve, già vincitore due anni fa per La Merditude des Choses), bensì a Geert van Rampelberg.

Come lasciavano presagire le nomination, Groenten uit Balen di Frank Van Mechelen si è aggiudicato i premi dell'interpretazione femminile per Evelien Bosmans e Tiny Bertels. Il film è anche valso un Ensor del miglior attore non protagonista a Lucas van den Eynde. Una bella tripletta che sottolinea il buon lavoro svolto sul cast del film.

L'Envahisseur [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
, film aspro, notturno ma luminoso, era in testa alle nomination, malgrado la sua natura di outsider. Il film si è aggiudicato tre premi "tecnici" (miglior musica, miglior fotografia e migliori costumi), ma anche il Premio del miglior regista per Nicolas Provost. La pellicola ha inoltre conquistato l'Industry Award, assegnato dai professionisti.

La statuetta della miglior coproduzione belga (tra Nord e Sud del paese) è andata a Joachim Lafosse per A perdre la raison. Un buon weekend dunque per Versus e Prime Time, produttori di questi due film, che in quelle stesse ore hanno appreso della selezione del film di Lafosse per rappresentare il Belgio agli Oscar.

Hasta la vista [+leggi anche:
trailer
intervista: Geoffrey Enthoven
scheda film
]
è valso il Premio della miglior promessa al suo ottimo giovane attore, Tom Audenaert, e anche il Premio della miglior sceneggiatura a Pierre De Clercq. A Swooni è andato il Premio della miglior direzione artistica.

Miglior film:
Tot Altijd

Miglior regista:
Nicolas Provost (L'Envahisseur)

Miglior sceneggiatura:
Pierre De Clercq (Hasta La Vista!)

Miglior fotografia:
Frank van den Eeden (L'Envahisseur)

Miglior musica:
Sacha en Evgueni Galperine (L'Envahisseur)

Miglior attore:
Geert Van Rampelberg (Tot Altijd)

Miglior attore non protagonista:
Lucas Van den Eynde (Groenten uit Balen)

Miglior attrice:
Evelien Bosmans (Groenten uit Balen)

Miglior attrice non protagonista:
Tiny Bertels (Groenten uit Balen)

Miglior promessa:
Tom Audenaert (Hasta La Vista! )

Miglior montaggio:
Philippe Ravoet (Tot Altijd)

Migliori costumi:
Nathalie Leborgne (The Invader)

Miglior direzione artistica:
Hubert Pouille (Swooni)

Miglior coproduzione francofona:
A perdre la raison (Joachim Lafosse)

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy