email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Italia

Il Courmayeur Noir nel segno di Hitchcock

di 

- In concorso i film di Lasse Hallström, Lucas Belvaux, Alberto Rodríguez e Federico Zampaglione

Il Courmayeur Noir nel segno di Hitchcock

The Hypnotist [+leggi anche:
trailer
making of
scheda film
]
di Lasse Hallström, 38 Temoins [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Lucas Belvaux e L’innocenza di Clara [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Toni D’Angelo sono tra i film in concorso nella 23esima edizione del Noir in Festival, che si terrà a Courmayeur dal 10 al 16 dicembre.

Completano la lista dei film in competizione La traversée [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Jérôme Cornuau, Los Salvajes [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Alejandro Fadel, Breve storia di lunghi tradimenti (The Lithium Conspiracy) di Davide Marengo, Grupo 7 [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Alberto Rodríguez, Berberian Sound Studio [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Peter Strickland, Sightseers [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ben Wheatley
scheda film
]
di Ben Wheatley e Tulpa [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Federico Zampaglione, come anticipato da Cineuropa (leggi la news).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Tra i film fuori concorso la più sorprendente commedia horror dell’anno (il cubano Juan dei morti [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), l’esordio da produttore di Luca Argentero (Cose cattive di Simone Gandolfo), il cartoon spagnolo Le avventure di Fiocco di Neve [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dedicato ai più piccoli. In apertura il formidabile Sir Anthony Hopkins di Hitchcock (foto) diretto da Sacha Gervasi. In chiusura una giornata dedicata al cinema americano con la prima del nuovo film di Robert Redford, La regola del silenzio insieme all’indimenticabile film di Emile De Antonio del 1976 Underground. E la sorpresa di A Therapy, un “corto” d’autore firmato da Roman Polanski.

"In questa nuova edizione il nostro desiderio era quello di intensificare ancora di più il rapporto che esiste tra cinema e letteratura", spiega Marina Fabbri che dirige la rassegna con Giorgio Gosetti. Infatti l'ospite d’onore e vincitore del Raymond Chandler Award 2012 sarà lo scrittore americano Don Winslow, l’autore di best seller adrenalinici di cui Oliver Stone ha appena adattato Le belve. Il pubblico del festival avrà la possibilità di incontrare anche Evan Wright che, con la sua discussa biografia sul re della cocaina John Riccobono, ha ispirato lo Scarface di Brian De Palma.

"Noi[r] & le Mafie" saranno due giornate di convegno, condotte dal giornalista e scrittore Gaetano Savatteri, dedicate all’analisi del fenomeno mafioso e alle sue mutazioni.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy