email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Svezia

Göteborg presenta circa 500 film, e uno riceverà 117.000 euro

di 

- Il maggiore festival scandinavo, che conta 130.000 spettatori l’anno, annuncia il suo programma 2013

Göteborg presenta circa 500 film, e uno riceverà 117.000 euro

Il Göteborg International Film Festival — maggiore vetrina cinematografica scandinava con 130.000 spettatori ogni anno — presenterà quest’anno circa 500 film nelle sue 23 sale tra il 25 gennaio e il 4 febbraio, insieme ad un mercato, seminari, talk show, masterclass, concerti e mostre.

Nella conferenza stampa che si è tenuta ieri (8 gennaio) a Stoccolma, il direttore artistico Marit Kapla e il direttore del festival Mikael Fellenius hanno annunciato che il programma sarà lanciato il 25 gennaio dai registi norvegesi Espen Sandberg e Joachim Rønning con l’avventura Kon-Tiki [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 (in foto), seguita da estratti del nuovo film del regista svedese (e Presidente onorario del festival) Roy Andersson, A Pigeon Sat on a Branch Reflecting on Existance.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Otto nuovi film nordici saranno in lizza per il Premio Dragon da 1 milione di corone svedesi (117.000 euro — uno dei premi più ricchi al mondo): i norvegesi I Belong di Dag Johan Haugerud, All That Matters Is Past [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Sara JohnsenBefore Snowfall di Hisham Zaman, i danesi Northwest di Michael NoerA Hijacking [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Tobias Lindholm
scheda film
]
di Tobias Lindholm, l’islandese The Deep [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Baltasar Kormakur, il finlandese 8-Ball di Aku Louhimies e lo svedese Faro [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Fredrik Edfeldt.

E ancora film nordici: la sezione Northern Lights propone recenti opere dai paesi nordici e la Svezia è presente con nove anteprime — tre delle quali lungometraggi, come il film di chiusura Den som söker di Johan Lind — l’intera produzione  di lungometraggi del 2012 e 99 corti.

Gli americani Zero Dark Thirty di Kathryn BigelowHitchcock di Sascha GervasiQuartet [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Dustin Hoffman, il danese Il sospetto di Thomas Vinterberg ed il britannico Anna Karenina [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Joe Wright sono nella selezione del programma internazionale, che dedica ampio spazio anche a Cile, Iran e Austria, oltre a sezioni per documentari, animazione, commedie, esordienti e favoriti festivalieri.

Due nomi importanti del New German Cinema degli anni ‘70, Volker Schlöndorff e Margaretha von Trotta, sono in guest list: Schlöndorff con il nuovo Calm at Sea, von Trotta per ricevere il Premio Dragon alla Carriera. La regista introdurrà due suoi film, il recente Hanna Arendt e L’onore perduto di Katharina Blum (1975).

Il regista francese Olivier Assayas presenterà il suo nuovo Something in the Air [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Olivier Assayas
scheda film
]
, e la prima regista donna dell’Arabia Saudita, Haifa Al Mansour, proporrà Wadjda [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 in concorso per il Premio Debutto Internazionale Ingmar Bergman (e l’invito alla Bergman Week, un box DVD con 23 dei suoi film e una pietra incisa dalla sua spiaggia sull’isola di Fårö).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy