email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Francia

Il meglio dei giovani cineasti europei a Premiers Plans

di 

- In concorso al Festival di Angers, i film di Pichler, Milos, Voulgaris, Giovannesi, Negoescu, Prikler, Di Costanzo, Gerster e Covi-Frimmel

Il meglio dei giovani cineasti europei a Premiers Plans

L’affascinante Biancaneve [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Pablo Berger
scheda film
]
dello spagnolo Pablo Berger (foto) aprirà questa sera la 25ma edizione del Festival Premiers Plans di Angers, che presenterà come sempre il meglio dei giovani cineasti europei. Una giuria presieduta dalla regista e attrice Noémie Lvovsky valuterà i nove lungometraggi che compongono una competizione di alto livello.

Figurano in lizza Clip [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Maja Milos
scheda film
]
 della serba Maja Milos (Tiger Award a Rotterdam l’anno scorso), Alì ha gli occhi azzurri [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Claudio Giovannesi
scheda film
]
 dell’italiano Claudio Giovannesi (premio speciale della giuria e miglior opera prima al Festival di Roma 2012), Oh Boy [+leggi anche:
trailer
intervista: Jan Ole Gerster
scheda film
]
 del tedesco Jan Ole Gerster (vincitore del premio Nuovi Talenti a Monaco e selezionato a Karlovy Vary), il lungometraggio austriaco L’éclat du jour [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Rainer Frimmel
scheda film
]
 del duo Tizza Covi – Rainer Frimmel (leggi la recensione e vedi l’intervista video ), Fine, Thanks dello slovacco Matyas Prikler (passato per il Work in Progress di Les Arcs nel 2011), A.C.A.B. All Cats Are Brilliant della greca Constantina Voulgaris e tre film ammirati all’ultima Mostra di Venezia: Mangia, dormi, muori [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: China Ahlander
intervista: Gabriela Pichler
intervista: Nermina Lukac
scheda film
]
 della svedese Gabriela Pichler (Gran Premio della Settimana della Critica – leggi la recensione e vedi l’intervista video), L’intervallo [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Leonardo Di Costanzo
scheda film
]
 dell’italiano Leonardo Di Costanzo (intervista) e A Month in Thailand [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Paul Negoescu
scheda film
]
 del rumeno Paul Negoescu.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La competizione francese include Les Lendemains di Bénédicte Pagnot (articolo), Passer l’hiver di Aurélia Barbet (articolo), Je ne suis pas mort [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 di Mehdi Ben Attia (selezionato al Forum della prossima Berlinale – articolo), Les gouffres [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Antoine Barraud (scoperto a Locarno) e Casa Nostra di Nathan Nicholovitch.

Da notare anche nella sezione Figures Libres Orléans [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Virgil VernierLa dernière plaine di David Depesseville e Artémis, cœur d’artichaut di Hubert Viel, mentre tra le anteprime si distinguono Mariage à Mendoza [+leggi anche:
trailer
intervista: Edouard Deluc
scheda film
]
 di Edouard Deluc, il premiato cannense Buon anno, Sarajevo [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Aida Begić
scheda film
]
della bosniaca Aida Begic, la commedia sociale rumena Of Snails and Men [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Tudor Giurgiu
scheda film
]
 di Tudor Giurgiu e Ouf di Yann Coridian.

Questa edizione 2013 di Premiers Plans renderà omaggio a John Boorman, Marcello Mastroianni, Denis Lavant e Claude Miller. Sarà chiusa da Wadjda [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Haifaa Al Mansour, una coproduzione tra Arabia Saudita e Germania che ha fatto parlare di sé all'ultima Mostra di Venezia.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy