email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

INDUSTRIA Germania

Dati, cifre e tendenze nell’industria cinematografica tedesca

di 

- Il Federal Film Board (FFA) presenta il rapporto annuale 2012 con un record dei botteghini di 1.033 miliardi di euro

Dati, cifre e tendenze nell’industria cinematografica tedesca

Nel 2012, gli esercenti tedeschi hanno generato i maggiori incassi di sempre, e secondo l’attuale rapporto del Federal Film Board i botteghini totali in Germania sono cresciuti del 7.8%, con 1.033 miliardi di euro. Tra gennaio e dicembre 2012, in Germania sono stati venduti 135.1 milioni di biglietti, con un aumento del 4.2%.

I tre film più visti sono stati Quasi amici [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(8.9 milioni), Skyfall [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
 (7.5 milioni) e L’era glaciale 4(6.7 milioni), mentre il mercato tedesco è sceso dal 21.8% al 18.1%. Tra i 2.434 film usciti nelle sale, 551 erano anteprime. Il passaggio al digitale ha creato anche le basi per una crescita di film in 3D nelle sale, e uno spettatore su cinque ha scelto un film in 3D. Con un totale di 40 lungometraggi, lo share del mercato 3D è salito al 21.8% e ha generato incassi ai botteghini per 28.9 milioni di euro.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

L’uscita di titoli 3D ha avuto un impatto anche sui prezzi dei biglietti. Il costo medio è passato da 7.39 euro del 2011 a 7.65, una delle ragioni dei migliori risultati dei botteghini. La buona notizia è che meno cinema hanno chiuso i battenti l’anno scorso, con un numero di proiezioni passato da 4.640 a 4.617. L’FFA ha speso oltre 12 milioni di euro per il sostegno agli esercenti, che hanno modernizzato le loro sale, e oltre a 10 milioni di euro per la digitalizzazione dei sistemi di proiezione nelle piccole sale d’essai. 

Di solito, nella produzione finiscono gran parte dei fondi per il cinema: l’FFA ha supportato 49 progetti cinematografici con 15.9 milioni di euro. La somma più alta, 800.000 euro, è andata al nuovo film di Fatih Akin, The Cut. I produttori tedeschi possono anche richiedere il supporto di produzione dei diversi fondi regionali. In totale i fondi pubblici disponibili per l’industria tedesca nel 2012 sono stati 343.54 milioni di euro. La brochure completa con dati e cifre è disponibile per il download qui.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy