email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

USCITE Francia

Les gamins e Les profs invadono le sale

di 

- Gli esercenti puntano su due commedie nazionali. Uscita massiccia anche per il film d'animazione spagnolo Le avventure di Taddeo l'esploratore

Les gamins e Les profs invadono le sale

In un mercato sala in cerca di un titolo trainante e messo a confronto con spettatori sempre più imprevedibili, la commedia resta un valido rifugio per gli esercenti francesi. Una strategia comprensibile, ma che non sempre si rivela efficace e il cui principale svantaggio è quello di ridurre al minimo l'accesso alle sale per i film non diretti a un pubblico familiare. In atto da diversi anni, questo meccanismo di uscita a doppia marcia è amplificato da un accentuato darwinismo provocato da un eccessivo numero di novità in arrivo sugli schermi ogni settimana (17 questo mercoledì). Il risultato è che la ruota della fortuna dei grandi successi gira sempre più veloce, con l'inevitabile rovescio della medaglia rappresentato dalla possibilità di grandi flop, mentre la riuscita di film di ambizioni modeste al box-office risulta sempre più aleatoria.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
LIM Internal

Questo mercoledì illustra alla perfezione il fenomeno con le sue 17 novità, tra cui due commedie francesi ampiamente distribuite: Les Gamins [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 di Anthony Marciano (recensione - Gaumont in 617 cinema) con un Alain Chabat come sempre garanzia di umorismo di qualità, e Les Profs [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Pierre-François Martin-Laval (UGC Distribution in 624 cinema), una produzione di Les Films du 24 dove il peggior liceo della Francia vede arrivare i peggiori professori nazionali.

La terza uscita massiccia del giorno è orchestrata da StudioCanal, che lancia in 467 sale il film d'animazione spagnolo Le avventure di Taddeo l'esploratore [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Enrique Gato (news).

Su tutt'altra scala, la produzione europea non nazionale non manca d'interesse con il trasgressivo Clip [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Maja Milos
scheda film
]
della serba Maja Milos (vincitore l'anno scorso a Rotterdam - KMBO in 9 copie), il convincente What Richard Did [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 dell'irlandese Lenny Abrahamson (recensione - ZED in 15 sale), il titolo d'animazione Blackie et Kanuto [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Francis Nielsen (coproduzione tra Spagna, Francia, Belgio e Italia - leggi l’intervista al produttore François Cohen-Séat - distribuzione Art’Mell e Zootrope in 80 sale) e il lungometraggio belgo-francese La Tête la première [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 di Amélie van Elmbt (recensione - Héliotrope Films in 9 cinema).

Si segnala inoltre l'eccellente La Playa D.C. [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Juan Andrés Arango Garcia, scoperto al Certain Regard cannense e coprodotto dalla società francese Ciné Sud Promotion Francia (Jour2Fête in 10 copie). Infine, quattro produzioni francesi completano il panorama con Les Lendemains [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Bénédicte Pagnot (articolo - premio del pubblico al festival Premiers Plans di Angers - UFO Distribution in 18 sale), Le Voile brûlé [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Viviane Candas (articolo - Les Films à Fleur de Peau), Désordres [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Etienne Faure (RE-Distribution in 5 sale), il giapponizzante Slow Life di Christian Merlhiot (Pointligneplan in 3 sale) e il documentario La Traversée di Elizabeth Leuvrey (Shellac in 10 cinema).

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.