email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

CANNES 2013 Concorso / Francia

Kechiche, Bruni Tedeschi e des Pallières: prima corsa alla Palma

di 

- Prima selezione in concorso per i tre cineasti con La vie d’Adèle, Un château en Italie e Michael Kohlhaas

Kechiche, Bruni Tedeschi e des Pallières: prima corsa alla Palma

Tre cineasti francesi faranno quest'anno la loro prima incursione nella corsa alla Palma d'oro (leggi la news Selezione e l'articolo Figli della Croisette) in occasione del 66mo Festival di Cannes (dal 15 al 26 maggio 2013).

Il primo è Abdellatif Kechiche (52 anni) che presenterà il suo quinto lunogmetraggio, La vie d’Adèle [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Abdellatif Kechiche
scheda film
]
(leggi l'articolo), adattamento del fumetto Le bleu est une couleur chaude. Leone d'oro dell'opera prima alla Mostra di Venezia 2000 con Tutta colpa di Voltaire (presentato alla Settimana della Critica), il cineasta ha poi partecipato due volte alla competizione veneziana con Cous cous [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Hafsia Herzi
scheda film
]
nel 2007 (Premio speciale della giuria) e Venere nera [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Abdellatif Kechiche
scheda film
]
 nel 2010. Ha anche partecipato al Panorama della Berlinale 2004 con La schivata [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
. Interpretato da Léa SeydouxAdèle Exarchopoulos e Jérémie Laheurte, il suo nuovo film racconta la ricerca d'identità e l'amore passionale di un'adolescente per un'affascinante ragazza dai capelli blu. Prodotto da Quat’sous Films e Wild Bunch (che guida le vendite e si occuperà della distribuzione in Francia il 9 ottobre) per un budget di 3,99 M€, il lungometraggio è coprodotto da France 2 Cinéma, i belgi di Scope Pictures e gli spagnoli di Vertigo Films. Pre-acquistato da Canal+ e Ciné+, è stato anche sostenuto da Eurimages.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Dopo E' più facile per un cammello… [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 (premio Louis Delluc della miglior opera prima nel 2003) e Attrici [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 (presentato al Certain Regard nel 2007), Valeria Bruni Tedeschi (48 anni) porta alla competizione cannense il suo terzo lungometraggio da regista: Un château en Italie [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Valeria Bruni Tedeschi
scheda film
]
 (leggi l'articolo). La regista figura tra gli interpreti al fianco di Louis GarrelXavier Beauvois, Céline Sallette, André Wilms e gli italiani Marisa Borini e Filippo Timi, per la storia di una grande famiglia della borghesia industriale italiana che si sfalda, di un mondo che finisce e di un amore che nasce. Prodotto da SBS Productions per un budget di 5,47 M€, il film ha beneficiato della coproduzione di Arte France Cinéma, dei pre-acquisti di Canal+ e Ciné+, e di un anticipo sugli incassi del CNC. Ad Vitam distribuirà il film in Francia il 2 ottobre e le vendite internazionali sono gestite da Films Distribution.

E' con protagonista il danese Mad Mikkelsen (premio dell'interpretazione sulla Croisette l’anno scorso per Il sospetto [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Thomas Vinterberg
intervista: Thomas Vinterberg
scheda film
]
) che Arnaud des Pallières (51 anni) si lancia nel suo primo concorso cannense con il suo quarto lungometraggio: Michael Kohlhaas [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Arnaud des Pallières
scheda film
]
 (leggi l'articolo). Dopo Drancy Avenir (1996), Adieu (2004) e Parc [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 (selezionato a Venezia nel 2008 in Orizzonti), il regista si immerge nel XVI secolo, nelle Cevenne, dove un prospero mercante di cavalli vittima di un'ingiustizia metterà su un esercito e saccheggerà le città per difendere i suoi diritti. Interpretato anche dallo svizzero Bruno Ganz e lo spagnolo Sergi LopezMichael Kohlhaas è prodotto da Les Films d'Ici per un budget di 4,69 M€, che include le coproduzioni di Arte France Cinéma, Hérodiade, Rhône-Alpes Cinéma e i tedeschi di Looks Filmproduktion e della ZDF, i pre-acquisti di Canal+ e Ciné+, e un anticipo sugli incassi del CNC. Les Films du Losange si occuperà dell'uscita francese il 3 luglio e guida le vendite internazionali.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy