email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FINANZIAMENTI Europa

Comunicazione sul Cinema: la uno, la due, la tre

di 

- La Commissione Europea presenta la terza bozza della Comunicazione sul Cinema

Comunicazione sul Cinema: la uno, la due, la tre

Dopo le dure proteste dell’industria contro l’ultima versione della Comunicazione sul Cinema, la Commissione Europea ha pubblicato la terza bozza per le consultazioni pubbliche. I commenti sulla nuova Comunicazione sul Cinema potranno essere inviati fino al 28 maggio alla Commissione a Bruxelles, all’indirizzo Stateaidgreffe@ec.europa.eu. La Comunicazione finale sarà adottata dalla Commissione nel luglio 2013.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

"La bozza rivista vuole definire lo scenario per un settore audiovisivo europeo di successo, in grado di produrre i film che piacciono al pubblico”, sottolinea Joaquín Almunia, Vice-Presidente della Commissione che si occupa delle politiche sulla concorrenza. "L’obiettivo è incoraggiare la creazione e la diversità culturale in tutte le parti dell’Unione Europea, e far crescere un cinema genuinamente europeo, per creare agilmente produzioni transfrontaliere. La nuova bozza tenta anche di riconciliare i diversi punti di vista espressi dagli Stati Membri sul tipo di regole necessarie a livello europeo".

La nuova bozza della Comunicazione riflette alcuni temi chiave fortemente richiesti da organizzazioni europee per il finanziamento cinematografico come CNC e FFA. Secondo la versione recente, gli Stati membri sono autorizzati a imporre obblighi di spesa sul territorio fino all’80% del budget di produzione totale. "Dobbiamo ancora chiarire tutti i dettagli", ha commentato Gisela von Raczeck, Commissario UE del FFA. "La nuova bozza propone un paio di modifiche ma dobbiamo ancora capire bene le conseguenze". Per alcuni temi, come l’esistenza continua del German Federal Film Fund (DFFF), von Raczeck ha ancora bisogno di spiegazioni. "Si spera di arrivare a una soluzione che soddisfi tutti".

C’è da aspettarsi che la nuova bozza della Comunicazione sul Cinema sollevi numerosi argomenti di discussione al prossimo Festival di Cannes.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy