email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

ESERCENTI Europa

Crescono digitalizzazione e prezzi dei biglietti, ma diminuiscono gli spettatori

di 

- MEDIA presenta i risultati del supporto e lo European Audiovisual Observatory ufficializza i dati attuali sul mercato europeo

Crescono digitalizzazione e prezzi dei biglietti, ma diminuiscono gli spettatori

Con 180 richieste per 279 sale, il Programma MEDIA ha ricevuto una grande risposta all’ultimo bando per il supporto di digitalizzazione. Un totale di 4 milioni di euro è stato assegnato a 200 sale di 15 Paesi Europei: 130 esercenti hanno ricevuto 20.000 euro per sala, per coprire i costi addizionali nella conversione al digitale.

Secondo lo European Audiovisual Observatory, tre quarti di tutti i cinema europei sono già equipaggiati con sistemi di proiezione digitale. Alla fine del 2012, nell’Unione Europea c’erano 21.693 schermi digitali, con una crescita del 36% rispetto al 2011. Se in Lussemburgo, Austria, Belgio e Finlandia le sale sono quasi totalmente digitalizzate, meno del 25% dei cinema di Lituania, Grecia e Slovenia ha partecipato alla conversione. Il livello di digitalizzazione varia molto fra i grandi del cinema in Europa: a fine 2012, in Gran Bretagna il 93% delle sale era già digitale, in Francia il 92%, in Germania il 68%. In Italia, la digitalizzazione è al 65% e in Spagna al 45%.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il numero totale di spettatori in Europa è sceso del 2,2% (933,3 milioni). Anche se in Francia è stato venduto il maggior numero di biglietti (203,4 milioni), le presenze in sala sono diminuite del 6.3%, mentre in Germania il pubblico è aumentato del 4,3%. L’aumento più sostenuto si è avuto in Finlandia (19,7%) e Romania (15,4%). Il calo generale di spettatori non si riflette però negli incassi, saliti a 6,47 miliardi di euro anche a causa dei maggiori prezzi dei biglietti per il 3D.

In tutta Europa, i grandi hit dei botteghini sono stati soprattutto i blockbuster americani con uno share di mercato del 62,8%. Ventidue film in Top25 sono statunitensi, dieci dei quali sono sequel, come L’era glaciale: continenti alla derivaIl Cavaliere Oscuro – il Ritorno [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 e The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 2. Grazie al James Bond di Skyfall [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
, che ha portato nelle sale 44 milioni di spettatori in Europa, lo share del mercato del cinema europeo è salito al 33.6%. Sono inoltre 313 milioni gli europei che hanno acquistato un biglietto per un film continentale nel 2012.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.