email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

INDUSTRIA Irlanda

Galway si propone all’UNESCO come Città per il Cinema

di 

- L’offerta ha il sostegno di IFB e 50 organizzazioni artistiche

Galway si propone all’UNESCO come Città per il Cinema

Galway ha chiesto di entrare nel network delle Città della Creatività della United Nations Education, Scientific and Cultural Organisation (UNESCO) come Città per il Cinema. Il Network delle Città della Creatività dell’UNESCO promuove lo sviluppo formativo, sociale, economico, scientifico e culturale. Sono attualmente 34 le città membre in tutto il mondo, e Sydney e Bradford sono le due uniche Città per il Cinema. Galway è gemellata con Bradford e ha il sostegno della città. L’Irish Film Board e 50 organizzazioni artistiche irlandesi sostengono la proposta.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Oltre al cinema, le Città per il Cinema hanno compiti ampi che includono anche televisione e animazione, e il patrimonio di Galway di produzioni come Ros na RúnNa Cloigne1916 Seachtar na Cásca e Rásaí na Gaillimhe è incluso nella proposta. Negli ultimi 25 anni, a Galway il settore è cresciuto e rappresenta la principale concentrazione di persone attive nel cinema, nella televisione e nell’animazione oltre Dublino, e nel 2012 il settore audiovisivo dell’Irlanda Occidentale ha contribuito alla regione con 72 milioni di euro.

Sono circa 600 le persone che lavorano nel cinema e nella televisione a Galway, con una crescita del 24,5% del numero di posti di lavoro negli ultimi cinque anni, supportata da un aumento del 18,6% delle entrate per l’industria nello stesso periodo. Se la proposta venisse accettata, lo status dell’UNESCO offrirebbe opportunità di networking internazionale e di business per le case di produzione, grande visibilità per il potenziale di produzione cinematografica e televisiva della regione e la promozione dell’area come location.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy