email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

VENEZIA 2013 Mercato

Due candidati al Leone d'Oro per Elle Driver

di 

- La società francese vende nel mondo Les Terrasses di Merzak Allouache e Miss Violence di Alexandros Avranas

Due candidati al Leone d'Oro per Elle Driver

Per la prima volta, la società francese di vendite internazionali Elle Driver conta nella line-up due titoli in lizza per il Leone d’Oro. Presente al Lido in concorso nel 2008 (Paper soldier), 2011 (Terraferma [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Emanuele Crialese
intervista: Emanuele Crialese
scheda film
]
) e 2012 (Betrayal), l’agguerrita squadra capitanata da Adeline Fontan Tessaur e Eva Diedirix punterà per la 70a edizione della Mostra (dal 28 agosto al 7 settembre 2013) sulla produzione delegata francese Les Terrasses [+leggi anche:
trailer
intervista: Merzak Allouache
scheda film
]
, dell'algerino Merzak Allouache, e su Miss Violence [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alexandros Avranas
scheda film
]
, del greco Alexandros Avranas (foto).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ospite fisso a Cannes, dove ha presentato Un amour à Paris (sezione Perspectives du Cinéma, 1987), Bab-El-Oued City (Un certain Regard, 1994), Salut cousin ! (Quinzaine des réalisateurs, 1996) e Le Repenti [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Merzak Allouache
scheda film
]
(Label EuropaCinemas, Quinzaine, 2012), Merzak Allouache ha già fatto tappa al Lido nel 2009 con Harragas [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, ai Venice Days. È la prima volta che il regista algerino (nato nel 1944) accede alla competizione in un grande festival. Prodotto da Jacques Bidou e Marianne Dumoulin per la società parigina JBA Production, Les Terrasses, coprodotto dall’algerina Baya Films, ha usufruito degli aiuti ai cinema del mondo del CNC francese.

Nella line-up veneziana di Elle Driver si distinguono un secondo pretendente al Leone d’Oro (Miss Violence del greco Alexandros Avranas) ma anche Why Don't You Play in Hell del giapponese Sion Sono (selezionato in Orizzonti), May in The Summer della palestino-americana Cherien Dibis (presentato in concorso al Sundance e in vetrina ai Venice Days) e il lungometraggio di animazione italiano L’arte della felicità di Alessandro Rak, che aprirà la Settimana della critica. Da notare che i primi due titoli partiranno poi alla volta del Festival di Toronto (dal 5 al 15 settembre 2013).

Tra i tanti film pre-venduti da Elle Driver, si possono ricordare 3 coeurs di Benoît Jacquot (presto in lavorazione, nel cast Charlotte Gainsbourg, Léa Seydoux, Catherine Deneuve e Benoît Poelvoorde), il progetto Nobody Wants The Night della spagnola Isabel Coixet (coproduzione tra Spagna, Francia - Noodles - Bulgaria e Norvegia, con Juliette Binoche e Rinko Kikuchi nei ruoli principali), L'homme que l'on aimait trop di André Téchiné (in post-produzione, con Catherine Deneuve, Guillaume Canet e Adèle Haenel – leggi la news), Dead Snow 2 del norvegese Tommy Wirkola e infine il documentario Mademoiselle C di Fabien Constant. Da notare anche 9 mois ferme di Albert Dupontel (articolo – uscita francese il 16 ottobre) e il selezionato a Cannes Grand Central [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Rebecca Zlotowski
scheda film
]
di Rebecca Zlotowski, in arrivo questo mercoledì sugli schermi transalpini.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy