email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

SAN SEBASTIAN 2013

Enemy, nemico di se stesso

di 

- Il canadese Denis Villeneuve partecipa al Festival di San Sebastian con due film. Enemy, coprodotto con la Spagna, compete nella Sezione ufficiale dopo essere stato presentato a Toronto

Enemy, nemico di se stesso

Il canadese Denis Villeneuve partecipa quest'anno al Festival di San Sebastian con due film. Enemy [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, coprodotto con la Spagna, compete nella Sezione ufficiale dopo essere stato presentato a Toronto. La sua ultima pellicola, Prisoners, accompagnerà invece la consegna del premio Donostia al suo protagonista, Hugh Jackman.

Liberamente ispirato all'opera del premio Nobel portoghese José Saramago El hombre duplicado, Villeneuve riprende in Enemy un tema ricorrente nella storia del cinema, quella del "doppio" e dell'identità personale.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Adam (Jake Gyllenhaal) è un professore universitario dalla vita grigia e monotona. Un giorno scopre casualmente, vedendo un film, un attore che è fisicamente il suo doppio. A partire da questa situazione eccezionale e incredibile, Adam inizia un viaggio per conoscere e svelare l'identità di quello che sembra essere il suo “alter ego”, scoprendo anche similitudini tra le rispettive compagne, interpretate da Mélanie Laurent e Sarah Gadon.

Sin dal primo fotogramma, Villeneuve riesca a ipnotizzare lo spettatore costruendo un thriller psicologico angosciante e anche viscerale attraverso un'atmosfera ossessiva, inquietante e malata che lo trascina nei terreni più profondi e paludosi della psiche umana. Non manca neanche, sebbene sottile, un tocco di critica sociale.  

Dato l'argomento, la messa in scena riposa sulla plastica e rarefatta fotografia di Nicolas Bolduc e soprattutto sulla onnipresente e angosciante colonna sonora di Danny Bensi e Saunder Jurriaans, che agiscono come due personaggi ulteriori della storia.

Definita dal suo regista come una pellicola “personale e segreta”, il film rimanda a registi come Hitchcock, al Polanski di L'inquilino del terzo piano, al cinema di David Lynch e a quello di Kubrick. Altra influenza artistica molto riconoscibile è l'opera della scultrice Louise Bourgueois.

Enemy è prodotto da Roxbuy Pictures (Spagna) e Rhombus Media (Canada). Le vendite internazionali sono affidate a Pathé International (Francia).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dallo spagnolo)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy