email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

SUNDANCE 2014 Norvegia

Dead Snow in Park City at Midnight

di 

- Il regista norvegese Tommy Wirkola per la seconda volta al Sundance, stavolta con Dead Snow 2: Red vs. Dead

Dead Snow in Park City at Midnight

“Il Sundance è stato l’inizio della mia Hollywood”, ha dichiarato il regista norvegese Tommy Wirkola. Alla proiezione del suo Dead Snow [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
all’edizione 2009 del festival, aveva incontrato i produttori americani che siglarono poi il suo debutto statunitense, Hansel e Gretel: Cacciatori di Streghe (2012). Wirkola sta lavorando al suo secondo progetto americano, What Happened to Monday, film fantascientifico con la svedese Noomi Rapace.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Al prossimo Sundance Film Festival (16-26 gennaio 2014) — maggiore vetrina americana di cinema indipendente a Park City, nello Utah — Wirkola presenterà il suo sequel di Dead Snow nella sezione Park City at Midnight: programma di “film ribelli che tengono svegli e in tensione, dall’horror alle commedie e a film fuori da ogni genere”.

Scritto da Wirkola, con Stig Frode Henriksen e Vegar Hoel (star di Dead Snow 2: Red vs. Dead), e Ørjan Gamst, il film prodotto da Tappeluft racconta la storia di Martin, unico sopravvissuto ad un massacro di zombie nazisti. Ha perso un braccio: il nuovo viene espiantato da uno zombie e inizia a vivere di vita propria, picchiando polizia, medici, donne e bambini che incontra sulla sua strada.

La danese Berit Madsen si è recata inIran sette volte per girare la sua opera prima, il documentario Sepideh, con una troupe locale. Già proposto all’IDFA di Amsterdam, il film è stato selezionato nel Concorso World Cinema Documentary al Sundance.

Sepideh vuole fare l’astronauta e passare le serate a esplorare i segreti dell’Universo, ma la famiglia la tiene coi piedi per terra, e ha aspettative diverse. Ma la ragazza non rinuncia al suo sogno e si unisce alla prima donna turista spaziale al mondo, Anousheh Ansari. Il film è prodotto da Stefan Frost e Henrik Underbjerg per Radioator Film.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Leggi anche

Privacy Policy