email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

USCITE Belgio

Post-Partum: maternità e follia

di 

- Delphine Noels offre con il suo primo lungometraggio Post Partum, sorta di racconto di ordinaria follia, una lettura fantastica della depressione post-natale

Post-Partum: maternità e follia

Esce oggi in Belgio Post-Partum [+leggi anche:
trailer
intervista: Delphine Noels
scheda film
]
, primo lungometraggio di Delphine Noels, apprezzata per i suoi cortometraggi (1 clé pour 2, Ni oui ni nom). Co-firmato con David Lambert (Hors les murs [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
intervista: David Lambert
scheda film
]
), Post Partum descrive la discesa agli inferi di Luce, giovane mamma disorientata, che giorno dopo giorno si sente sempre più estranea al suo neonato. Mentre chi le sta intorno la sommerge di consigli perentori sul modo di crescere un bambino, Luce sprofonda nell'abisso insondabile che separa l'immagine della madre perfetta che la società e i suoi cari le rimandano, e il proprio vissuto di giovane madre. Mentre tenta sempre più goffamente, e quindi pericolosamente, di conformarsi all'immagine di mamma ideale, sprofonda in un delirio abissale, aggravato dall'incomprensione dei suoi cari che sembrano non dare il giusto peso al suo malessere.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Delphine Noels prende questa patologia familiare e la fa scivolare nella follia. E quello che si preannunciava come un dramma familiare sulle difficoltà della coppia ad accogliere una nuova vita si trasforma poco a poco in un thriller fantastico, in cui aleggia il dubbio sulle intenzioni di ciascuno e sull'atteggiamento di Luce. Quest'ultima è incarnata da Mélanie Doutey. L’attrice, vista spesso in ruoli frizzanti, qui offre a Luce, dietro un sorriso sempre più forzato, un'intensità reale, ma anche una certa familiarità, rendendo la follia di Luce ancora più preoccupante in quanto poco teatrale. Jalil Lespert interpreta suo marito, completamente sopraffatto da questa follia e sempre un passo indietro, per quella che è sicuramente una storia di donne, come conferma il ruolo della suocera oppressiva impersonata da Françoise Fabian.

Post-Partum è prodotto da FraKas, in coproduzione con Les Productions Balthazar (Francia) e PTD Studio (Lussemburgo). Il film ha ricevuto il sostegno del Centre du Cinéma et de l’Audiovisuel e di Wallimage. Paul Thiltges Distribution lo distribuisce in 4 sale.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy