email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

DISTRIBUZIONE Spagna

Purgatorio, tra lungometraggio e webserie, alla conquista di tutte le finestre

di 

- Il debutto di Pau Teixidor sarà distribuito simultaneamente nei cinema e in VoD, mentre una versione divisa in quattro parti sarà commercializzata per i dispositivi portatili

Purgatorio, tra lungometraggio e webserie, alla conquista di tutte le finestre
Purgatorio di Pau Teixidor

Nonostante il fenomeno che ha per protagonista in questi giorni Ocho apellidos vascos [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e l'attesa di tempi migliori, la distribuzione nei cinema comincia ad essere una coperta troppo corta per il settore della produzione in Spagna. Sommando il crollo delle altre finestre di esercizio e quello degli aiuti pubblici, la conseguenza principale è che fare e distribuire cinema è sempre più difficile. Una conseguenza meno diffusa è la ricerca da parte del settore di altri modi di produrre (crowdfunding, low cost, coproduzione) e di distribuire, come è il caso di Purgatorio.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Presentata al Festival del Cinema Spagnolo di Malaga, conclusosi da poco, la prima pellicola del giovane regista Pau Teixidor ha disegnato una complessa e ingegnosa struttura di distribuzione orientata a entrare in contatto con il suo pubblico laddove si trova.

In contemporanea con la sua presentazione alla manifestazione malaghegna, lo scorso 28 marzo è stato trasmesso dalla tv in chiaro un cortometraggio come prequel del film. Dal prossimo 4 aprile sarà la volta dei cinema con Virtual Contenidos e della piattaforma Vod Atresplayer. 

Quello stesso giorno sarà messo in circolazione un montaggio parallelo battezzato Purgatorio Redux, che condensa la storia in quattro capitoli di cinque minuti ciascuno concepiti per essere fruiti su Internet attraverso i dispositivi portatili. Questa versione sarà commercializzata solo in Spagna per non danneggiare la strategia di vendite internazionali. 

Questa novità fa sì che Purgatorio possa essere visto come un ibrido tra lungometraggio e webserie. “Abbiamo voluto sintetizzare tutte le vendite di esercizio per accorciare le finestre, raggrupparle e avvicinarle", ha commentato a Malaga il suo versatile produttore Enrique López Lavigne. 

Purgatorio è prodotto da Apaches Entertainment, Atresmedia Cine e CINE365, e ha Film Factory come agente di vendite internazionali.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dallo spagnolo)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy