email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PREMI Italia

Nastri, Ozpetek o Muccino?

di 

- Nove candidature a testa per Ricordati di me e La finestra di fronte. Salvatores e Torre gli outsider del premio assegnato dal Sngci il 14 giugno a Taormina

Nastri, Ozpetek o Muccino?

Ancora un testa a testa fra Muccino e Ozpetek, questa volta in corsa per i Nastri d’argento 2003. Con 9 candidature ciascuno sono infatti Ricordati di me [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e La finestra di fronte [+leggi anche:
trailer
intervista: Ferzan Ozpetek
scheda film
]
i film candidati alla vittoria finale ai premi assegnati dai cronisti di cinema iscritti al Sngci, il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, che saranno consegnati sabato 14 Giugno nella serata conclusiva del Taormina BNL Film Fest.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Con 7 candidature Io non ho paura [+leggi anche:
trailer
intervista: Gabriele Salvatores
scheda film
]
di Gabriele Salvatores insegue i due favoriti. Sei sono invece le nomination di Angela [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Roberta Torre e cinque ciascuno quelle andate a L’imbalsamatore di Matteo Garrone, Velocità massima di Daniele Vicari, El Alamein di Enzo Monteleone. Con 4 candidature ciascuno sono in lizza per i Nastri Un viaggio chiamato amore [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Michele Placido e Prendimi l’anima [+leggi anche:
intervista: Roberto Faenza
scheda film
]
di Roberto Faenza; tre infine, sono rispettivamente andate a Pinocchio di Roberto Benigni, Il cuore altrove di Pupi Avati e Ilaria Alpi, il più crudele dei giorni di Roberto Vicentini Orgnani, Ma che colpa abbiamo noi [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Carlo Verdone, Pater familias [+leggi anche:
intervista: Francesco Patierno
scheda film
]
di Francesco Patierno, La felicità non costa niente di Mimmo Calopresti e L’anima gemella [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Sergio Rubini.

Tanto ricca di bei film la stagione cinematografica di quest'anno da suggerire agli organizzatori dei Nastri una deroga al regolamento. I giornalisti hanno, infatti, trasformato in ben quattro categorie (regista del miglior film, esordiente, soggetto e sceneggiatura) le cinquine in ‘sestine’.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy