email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Svizzera

Un autunno ricco di festival per la cinematografia svizzera

di 

- Leipzig, Duisburg, Montreal e Amsterdam accoglieranno numerosi film svizzeri. Fra questi The Field di Mehdi Sahebi che celebrerà la sua première al Duisburger Filmwoche

Un autunno ricco di festival per la cinematografia svizzera
The Field di Mehdi Sahebi

Durante tutto il mese di novembre un folto gruppo di film svizzeri viaggerà in differenti festival europei e non solo. Primo della lista il DOK Leipzig che ha aperto le danze con il pluripremiato Ma vie de courgette [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Claude Barras
scheda film
]
di Claude Barras (candidato svizzero per la corsa agli Oscar), presente anche nelle sezioni Kids DOC. Ad accompagnare il nostro toccante Courgette Cahier africain [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, il potente film della documentarista Heidi Specogna nella Competizione internazionale lungometraggi. Un’altra regista donna le darà manforte, si tratta di Dominique Margot che presenterà il suo Looking Like My Mother [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
nella sezione Next Masters. Nell’International Programme Long sarà invece proiettato in prima internazionale The Lives of Mecca, mediometraggio del giovane regista Stefano Etter. Nello stesso programma troveremo anche il mediometraggio Appunti del passaggio di Maria Iorio e Raphaël Cuomo, che ha avuto la sua première a Visions du réel di Nyon. Si tinge di rosso e bianco anche il tributo che quest’anno il festival dedica all’emblematico regista svizzero Peter Liechti.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Sempre in Germania, il Duisburger Filmwoche, festival dedicato ai documentari in lingua tedesca, presenterà invece due film svizzeri: la première di The Field [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Mehdi Sahebi, ritratto intimo di un gruppo di contadini cambogiani espulsi dalle loro terre, e Offshore – Elmer And The Swiss Bank Secret di Werner Swiss Schweizer.

Il viaggio continuerà poi in Canada al Montréal International Documentary Festival RIDM che accoglierà numerose produzioni svizzere fra le quali: Calabria [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Pierre-François Sauter nell’International Feature Competition, il documentario Raving Iran [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Susanne Regina Meures che farà vibrare il pubblico a ritmo di techno dal sapore mediorientale (nella sezione Beat Dox) e Jean Ziegler, l’Optimisme de la volonté [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Nicolas Wadimoff (Etats du monde).

Il mese di novembre si concluderà con il prestigioso International Documentary Film Festival Amsterdam IDFA che ospiterà ben tre film svizzeri (fra produzioni e coproduzioni) in prima mondiale: Almost There [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Jacqueline Zünd, The Girl Down Loch Änzi [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Alice Schmid (entrambi in competizione nella sezione First Appearance)e Burning Out una coproduzione fra Francia, Belgio e Svizzera di Jerôme Le Maire (nella Competizione internazionale lungometraggi). Sempre nella stessa competizione anche Like Dew In The Sun [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Peter Entell già presentato in prima mondiale a Visions du réel di Nyon.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.