email print share on facebook share on twitter share on google+

LEGISLAZIONE Portogallo

La selezione della giuria ICA crea una frattura tra governo portoghese e industria cinematografica

di 

- Un nuovo emendamento alla Legge del Cinema in merito alla selezione delle giurie per i programmi di sostegno dell'ICA sta provocando molto scalpore nel settore cinematografico portoghese

La selezione della giuria ICA crea una frattura tra governo portoghese e industria cinematografica

Otto associazioni professionali portoghesi che riuniscono insieme produttori cinematografici, registi e festival stanno contestando un nuovo emendamento alla Legge del Cinema, che solleva l'ente cinematografico nazionale, l'ICA, dal compito di scegliere le giurie per i suoi numerosi programmi di sostegno finanziario.

In una dichiarazione comune, inviata all'agenzia di stampa LUSA, i professionisti dichiarano la loro ferma opposizione all'emendamento che, sostengono, non corrisponde alle aspettative dei professionisti, in quanto rafforza i poteri del SECA (acronimo portoghese che sta per Sezione Specializzata per Cinema e Audiovisivo), quando si tratta di selezionare le giurie. Il SECA è soltanto un organo di consulenza con un seggio nel Consiglio Nazionale per la Cultura. 

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La nuova versione dell'imminente legge - recentemente inviata ai professionisti del cinema e dell'audiovisivo, e ancora in attesa di approvazione da parte del Consiglio dei Ministri - afferma che i nomi proposti per le varie giurie devono essere "presentati per l'approvazione del SECA". Una bozza precedentemente inviata al settore sosteneva che una decisione del genere sarebbe competenza esclusiva dell'ICA.

La selezione della giuria per i vari programmi di sostegno dell'ICA è stata una questione controversa ricorrente nel corso degli ultimi anni. Diversi professionisti sostengono che il SECA non dovrebbe proporre i nomi dei membri della giuria all'ICA, a causa di un potenziale conflitto d'interessi, poiché alcuni membri del SECA "sono direttamente o indirettamente interessati ai risultati dei programmi" - come indicato nel comunicato firmato dall'APCI (Associazione Produttori Cinematografici Portoghesi Indipendenti), dall'Associazione Registi Portoghesi, Short Film Agency, Portugal Film, APORDOC, e dai festival IndieLisboa, DocLisboa e Vila do Conde Curtas.

Il processo di approvazione della lista dei giurati fa parte del piano annuale dell'ICA per i regimi di sostegno; quello per il 2017 non è ancora stato annunciato, a causa dell'emendamento attualmente in corso. 

I professionisti continueranno a mettere in discussione le proposte del governo e non escludono una qualche forma di intervento alla prossima Berlinale, dove il cinema portoghese sarà rappresentato da un contingente di cinque titoli: Colo [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Teresa Villaverde
scheda film
]
di Teresa Villaverde (per saperne di più) e quattro cortometraggi (Altas Cidades de Ossadas di João Salaviza, Coup de Grâce di Salomé Lamas, Cidade Pequena di Diogo Costa Amarante e Os Humores Artificiais di Gabriel Abrantes).

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.