email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

GÖTEBORG 2017 Italia

Al Göteborg FF i film italiani parlano “di dei e uomini”

di 

- 10 titoli, incluse le coproduzioni, selezionati nell’importante festival svedese. Nel Focus “Of Gods and Men” troviamo Liberami e La Ragazza del mondo

Al Göteborg FF i film italiani parlano “di dei e uomini”
Liberami di Federica Di Giacomo

Sono 10 i film italiani e le coproduzioni ospiti della 40ma edizione del Göteborg Film Festival che si terrà dal 27 gennaio al 6 febbraio 2017. L’importante festival svedese ha un occhio rivolto alle produzioni indipendenti e i suoi riconoscimenti sono un importante veicolo per la distribuzione di film e documentari nelle regioni scandinave. Ad esso infatti è collegato il Nordic Film Market frequentato da numerosi buyer e sales agent. 

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nel Focus che quest’anno è intitolato “Of Gods and Men”, (una citazione del dramma di Xavier Beauvois del 2010) troviamo Liberami [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Federica Di Giacomo, documentario sull’esorcismo nel mondo contemporaneo premiato alla Mostra di Venezia 2016 (vendite internazionali a cura di True Colours), e La Ragazza del mondo [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
intervista: Marco Danieli
scheda film
]
, opera d’esordio di Marco Danieli su una giovane donna che abbandona i Testimoni di Geova (venduto da Intramovies).

Il documentario presentato in concorso a Venezia Spira Mirabilis [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Massimo D'Anolfi e  Martina Parenti è presente nella sezione Visionaries (è venduto da The Match Factory), mentre Le Ultime cose [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Irene Dionisio è in New Voices (Alma Cinema ne cura le vendite estere). Ospite della rassegna scandinava anche il documentario di Yuri Ancarani The Challenge [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, premiato al festival di Locarno e venduto da Slingshot Films.

L’Italia è presente in alcune coproduzioni selezionate a Göteborg, la più importante delle quali è certamente Due giorni, una notte [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Luc and Jean-Pierre Dardenne
scheda film
]
di Jean-Pierre e Luc Dardenne: ai fratelli due volte Palma d’Oro il festival assegnerà l’Honorary Dragon Award per la loro carriera. Al film con Marion Cotillard si affiancano la coproduzione con l’Austria Mister Universo [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Tizza Covi e Rainer Frimmel; Becoming Zlatan dei fratelli Fredrik e Magnus Gertten sul campioneZlatan Ibrahimović; Hotel Salvation dell’indiano Shubhashish Bhutiani, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia nella sezione Biennale College; Where is Rocky II?, firmato dall’artista francese naturalizzato belga Pierre Bismuth, qui al suo debutto registico, noto soprattutto come autore della sceneggiatura di Se mi lasci ti cancello assieme a Michel Gondry e Charlie Kaufman, per la quale ha vinto l’Oscar.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.