email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

BERLINALE 2017 Mercato / Germania

The Match Factory arriva a Berlino con un rifugiato, una vendetta e un funerale

di 

- L'agente di vendite tedesco presenta tre titoli in concorso alla Berlinale

The Match Factory arriva a Berlino con un rifugiato, una vendetta e un funerale
The Other Side of Hope di Aki Kaurismäki

L'agente di vendite internazionali di Colonia The Match Factory giunge alla Berlinale con una forte line-up che comprende cinque titoli del festival, tra i quali tre film in concorso. Dopo il grande successo di Miracolo a Le Havre [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Aki Kaurismäki
scheda film
]
, il regista finlandese Aki Kaurismäki (La fiammiferaia) presenta The Other Side of Hope [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Aki Kaurismäki
scheda film
]
. Ambientato a Helsinki, la tragicommedia segna il secondo capitolo della sua trilogia sui rifugiati. La Scandinavia è anche il luogo in cui il protagonista di Bright Nights [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Thomas Arslan
scheda film
]
di Thomas Arslan (Gold [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Thomas Arslan
scheda film
]
) deve recarsi per il funerale del padre. Insieme con il figlio quattordicenne, con il quale ha sempre avuto un contatto minimo, parte per un viaggio in una remota regione della Norvegia settentrionale.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nel terzo titolo della competizione, Wild Mouse [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Josef Hader
intervista: Josef Hader
scheda film
]
dello sceneggiatore-regista-attore Josef Hader, la vita di un uomo di classe media va completamente fuori controllo quando il redattore capo licenzia un famoso critico musicale da un giornale viennese. Insieme ad un suo vecchio compagno di scuola, comincia campagne notturne contro il suo ex capo che sfociano in azioni estreme.

Per il titolo della Berlinale Special Bye Bye Germany [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, lo sceneggiatore-regista belga Sam Garbarski (Irina Palm [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Sam Garbarski
intervista: Sébastien Delloye
scheda film
]
, Vijay, il mio amico indiano [+leggi anche:
trailer
intervista: Sam Garbarski
scheda film
]
) ha collaborato ancora una volta con il popolare attore tedesco Moritz Bleibtreu. Ambientata nella Germania del dopoguerra, la storia parla di un mellifluo uomo d'affari e dei suoi amici ebrei che cercano di fare soldi per finanziare il loro viaggio in America. Mentre gli affari vanno bene per i talentuosi intrattenitori, cominciano a fare domande sul passato torbido del loro amico tedesco. Un segreto nascosto è anche il tema principale del titolo della sezione Panorama Centaur [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Aktan Arym Kubat (The Light Thief [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
). Nel film, un tranquillo padre di famiglia diventa un ladro di cavalli a causa della sua convinzione che solo un vero fantino che cavalca di notte possa cancellare la maledizione che sta punendo il popolo del Kirghizistan.

The Match Factory presenterà inoltre due film nella sezione Lola@Berlinale allo European Film Market, ospitata dalla German Film Academy: il premiato Vi presento Toni Erdmann [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Maren Ade
scheda film
]
di Maren Ade (Everyone Else [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Maren Ade
scheda film
]
) e Wild [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Nicolette Krebitz (The Heart Is a Dark Forest [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
). Ulteriori titoli al mercato includono la storia di formazione tedesca Axolotl Overkill [+leggi anche:
trailer
intervista: Helene Hegemann
scheda film
]
di Helene Hegemann, il dramma The Burglar [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Hagar Ben Asher (The Slut [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), il film artistico Manifesto [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Julian Rosefeldt (The Shift), il dramma sulla rivoluzione egiziana The Nile Hilton Incident [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Tarik Saleh
scheda film
]
di Tarik Saleh (Metropia [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
), il ritratto di una pittrice tedesca Paula [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Christian Schwochow (November Child [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), il toccante dramma d'identità Framing Mom [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Sara Johnsen (Kissed by Winter [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) e il poliziesco Super Dark Times di Kevin Phillips (Too Cool for School).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy