email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

BERLINALE 2017 Mercato / Francia

5 aspiranti all’Orso d’Oro per i venditori francesi

di 

- Una panoramica dei numerosi film in vetrina nelle sezioni berlinesi negoziati all’EFM dalle società francesi di vendite internazionali

5 aspiranti all’Orso d’Oro per i venditori francesi
Django di Etienne Comar

E’ partito l’European Film Market della 67a Berlinale (dal 9 al 19 febbraio 2017) e come sempre, i numerosissimi venditori internazionali francesi non mancano di titoli da negoziare, in particolare quelli che figurano in programma nelle diverse selezioni del festival. Brillano infatti sulle line-up cinque candidati all'Orso d'Oro 2017: Pathé International vende Django [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Etienne Comar
scheda film
]
di Etienne Comar (che apre oggi il concorso), Gaumont punta su Return to Montauk [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del tedesco Volker Schlöndorff, Memento Films International sul lungometraggio d’animazione cinese Have A Nice Day di Liu Jian, Jour2Fête su Félicité [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alain Gomis
scheda film
]
di Alain Gomis, e Funny Balloons su Una mujer fantástica [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del cileno Sebastián Lelio. Il tutto senza dimenticare Films Boutique, "filiale" tedesca della società parigina Films Distribution, con tre assi in gara: Colo [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Teresa Villaverde
scheda film
]
della portoghese Teresa Villaverde, Joaquim [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del brasiliano Marcelo Gomes e On Body and Soul [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ildiko Enyedi
intervista: Ildiko Enyedi
intervista: Réka Tenki
scheda film
]
dell’ungherese Ildikó Enyedi.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

In selezione ufficiale fuori concorso, Pathé International potrà contare su Viceroy’s House [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
della cineasta britannica di origine indiana Gurinder Chadha e Memento Films International su Sage Femme [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Martin Provost
scheda film
]
di Martin Provost. E nel programma Berlinale Special Gala, Films Distribution punterà su Le jeune Karl Marx [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Raoul Peck.

Al Panorama, Pyramide International vende il film d’apertura The Wound [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del cineasta sudafricano John Trengove, Wild Bunch punta sul film brasiliano Como Nossos Pais (Just Like Our Parents) di Laís Bodanzky, Wide Management ha in line-up la coproduzione franco-cinese Ciao Ciao [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Song Chuan, Still Moving punta su Pendular della brasiliana Julia Murat (coprodotto dalla Francia) e Premium Films svela un lungometraggio venuto dal Bhutan (Honeygiver Among the Dogs di Dechen Roder), mentre Memento Films International continuerà a lavorare su Chiamami col tuo nome [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Luca Guadagnino
scheda film
]
dell’italiano Luca Guadagnino e su Berlin Syndrome dell’australiana Cate Shortland.

Al Panorama Dokumente, la società belgo-francese Be For Films spicca con Belinda [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Marie Dumora che farà l’apertura, Wide House completerà i suoi buoni affari con il candidato all’Oscar I Am Not Your Negro [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Raoul Peck, UDI vende Ghost Hunting [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Raed Andoni (prodotto dalla Francia, la Palestina, la Svizzera e il Qatar), Doc & Film International negozia per la coproduzione americano-danese Strong Island [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dell’americano Yance Ford e per Bones of Contention della sua connazionale Andrea Weiss, e la società parigina Les Asphofilms vende la sua produzione Investigating Paradise [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dell’algerino Merzak Allouache.

Nella sezione Forum, Luxbox è della partita con Barrage [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Laura Schroeder
scheda film
]
della lussemburghese Laura Schroeder, MPM Films con le produzioni francesi Drôles d'oiseaux [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Elise Girard
scheda film
]
di Elise Girard e Occidental [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Neïl Beloufa
scheda film
]
di Neïl Beloufa, Be For Films con Animals [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Greg Zglinski
scheda film
]
di Greg Zglinski (coproduzione tra Svizzera, Austria e Polonia), Memento Films International con My Happy Family [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Nana Ekvtimishvili, Simon …
scheda film
]
del duo Nana Ekvtimishvili - Simon Gross, UDI con il lungo franco-tunisino Corps étranger [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Raja Amari (scoperto a Toronto) che sarà presentato al Forum, Norte con la sua produzione Somniloquies di Verena Paravel e Lucien Castaing-Taylor. E tra i documentari, Alpha Violet punta sul titolo marocchino House in the Fields di Tala Hadid, Andana Films sulla produzione franco-congolese Maman Colonelle [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Dieudo Hamadi e Wide House sul film americano For Ahkeem del duo Jeremy S. Levine - Landon Van Soest.

Si segnala infine che Loco Films vende due film presentati nel programma Generation (Little Harbour [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Iveta Grófová
scheda film
]
della slovacca Iveta Grofova - articolo - e il film brasiliano Nalu on the Border di Christiane Oliveira), sezione dove Stray Dogs negozia per il titolo canadese Ceux qui font les révolutions à moitié n'ont fait que se creuser un tombeau del duo Mathieu Denis - Simon Lavoie, e Bathysphère per la sua produzione delegata Wallay [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Berni Goldblat.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy