email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Regno Unito

BFI Flare si aprirà con Against the Law

di 

- Signature Move chiuderà il festival LGBT di Londra

BFI Flare si aprirà con Against the Law
Against the Law di Fergus O’Brien

La 31ma edizione del BFI Flare: London LGBT Film Festival (16-26 marzo) si aprirà con l'anteprima mondiale di Against the Law di Fergus O'Brien (Regno Unito) e si chiuderà con l'anteprima internazionale di Signature Move di Jennifer Reeder (USA). La Centrepiece Screening è la prima europea di Torrey Pines di Clyde Petersen (USA), accompagnata dalla colonna sonora eseguita dal vivo dalla banda Queercore, Your Heart Breaks. Le Special Presentations di quest'anno sono entrambe anteprime mondiali - la serie web britannica della sceneggiatrice Jacquie Lawrence, Different for Girls, diretta da Campbell X e After Louie di Vincent Gagliostro.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il 2017 segna il 50° anniversario della legge sui reati sessuali del 1967 che ha depenalizzato gli atti omosessuali privati ​​in Inghilterra e Galles. Il festival sancisce quest'anniversario in molti modi, tra cui ‘Fifty Years of Queer History through the Moving Image and Beyond’ - un pomeriggio di dibattiti illustrati, proiezioni e narrazioni con una serie di storici, archivisti ed esperti che hanno vissuto quel periodo; e la prima mondiale di Pride di Ashley Joiner (Regno Unito) che descrive la storia delle celebrazioni Pride. In tutto, il festival presenterà oltre 50 lungometraggi, più di 100 cortometraggi e una serie di eventi speciali.

Il BFI celebra inoltre il 50° anniversario con una nuova stagione di proiezioni ed eventi a luglio e agosto. ‘Gross Indecency’ esplorerà le rappresentazioni d'avanguardia e a volte problematiche della vita LGBT nel cinema e nella televisione britannica negli anni '50, '60 e '70.

Tricia Tuttle, vice direttrice dei festival al BFI ha dichiarato: "Se il 30° anniversario del festival dello scorso anno è stato il momento per riflettere su quanto siamo arrivati lontano, molti eventi mondiali negli ultimi 12 mesi ci hanno ricordato quanto sia ancora importante quest'evento. E che programma che abbiamo da offrire quest'anno - è vibrante, politicamente impegnato, giocoso, entusiasmante - e con tantissime anteprime mondiali, internazionali ed europee, BFI Flare è assolutamente il posto in cui vedere per prima il meglio del nuovo cinema LGBT".

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy