email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PRODUZIONE Irlanda / Regno Unito / Stati Uniti

Yorgos Lanthimos termina le riprese di The Favourite

di 

- Emma Stone, Rachel Weisz e Olivia Colman protagoniste di una serie di intrighi di palazzo nel racconto firmato dal rinomato autore

Yorgos Lanthimos termina le riprese di The Favourite
Il regista Yorgos Lanthimos e le attrici Emma Stone e Rachel Weisz

Yorgos Lanthimos ha terminato le riprese a Londra di The Favourite [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, basato sulla sceneggiatura scritta da Deborah Davis e Tony McNamara. Il film è un racconto crudo e spinto di un intrigo a sfondo monarchico, di una passione, di una gelosia e di un tradimento alla corte della regina Anna, nell’Inghilterra dell’inizio del XVIII secolo. Al centro della storia troviamo la stessa regina, il cui rapporto con la sua confidente, consigliera e amante clandestina Sarah Churchill, duchessa di Marlborough, viene sconvolto dall’arrivo della cugina più giovane di quest’ultima, Abigail.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La pellicola è interpretata da Emma Stone, fresca della tripla vittoria ai BAFTA, agli Oscar e ai Golden Globe per La La Land, da Rachel Weisz, già diretta da Lanthimos in The Lobster [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Yorgos Lanthimos
scheda film
]
e premio Oscar per The Constant Gardener [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, e da Olivia Colman, che ha recentemente ricevuto un Golden Globe per The Night Manager. Fanno parte del cast anche Mark Gatiss (Sherlock), Joe Alwyn (Billy Lynn: un giorno da eroe [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) e Nicholas Hoult (Mad Max: Fury Road).

Dopo aver collaborato per The Lobster, Ceci Dempsey della società inglese Scarlet Films e Ed Guiney dell’irlandese Element Pictures tornano a lavorare assieme come produttori di Lanthimos, accanto a Lee Magiday. Produttori esecutivi sono invece Andrew Lowe per Element, Ken Kao per Waypoint Entertainment (Stati uniti), e Daniel Battsek e Rose Garnett per Film4 (Regno Unito). La sceneggiatura è stata sviluppata dal British Film Institute con l’Irish Film Board. Fox Searchlight Pictures (Stati Uniti), Film4 e Waypoint sono partner nella produzione della pellicola, e Fox Searchlight è inoltre incaricata della sua uscita a livello mondiale.

Dempsey e Guiney hanno dichiarato di essere “entusiasti all’idea di lavorare ancora insieme alla famiglia di The Lobster e di poter forgiare una nuova squadra con Film4, Fox Searchlight e Ken Kao’s Waypoint. La visione di Yorgos sulla corte della regina Anna nell’Inghilterra di inizio Settecento darà alla luce un film in costume come non se ne sono mai fatti”.

“Siamo elettrizzati dal fatto che Yorgos stia portando sullo schermo la storia di queste tre incredibili donne. Film4 è felicissima di continuare a collaborare con un regista di prim’ordine come lui e di tornare a fare squadra con le case di produzione Scarlet ed Element, cui si aggiungono Fox Searchlight e la new entry Waypoint”, hanno aggiunto la responsabile del reparto creativo Rose Garnett e il direttore di Film4, Daniel Battsek.

Lanthimos ha esordito nel 2001 con un primo lungometraggio, intitolato My Best Friend, co-diretto da Lakis Lazopoulos. Con gli acclamati Kinetta (2005), Canino [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Yorgos Lanthimos
scheda film
]
(2009), Alps [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(2011) e The Lobster (2015), si è costruito una fama da autore europeo. In particolare, The Lobster si è aggiudicato il premio della giuria a Cannes nel 2015, e Canino ha vinto, sempre a Cannes, il premio per la sezione Un Certain Regard nel 2009, prima di essere candidato all’Oscar come Miglior film straniero. Il suo ultimo lavoro, The Killing of a Sacred Deer [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Yorgos Lanthimos
scheda film
]
è pronto quest’anno a contendersi la Palma d’oro sulla Croisette.

 

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy