email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

CRACOVIA 2017 Premi

Il Festival di Cracovia rivela i vincitori dell’edizione 2017

di 

- Il Corno d’oro per la competizione internazionale documentari è andato al film croato Dum Spiro Spero

Il Festival di Cracovia rivela i vincitori dell’edizione 2017
I vincitori e la giuria della Competizione Internazionale Documentari (© T. Korczyński)

Si è conclusa lo scorso weekend la 57a edizione del Festival di Cracovia, con una cerimonia che ha premiato i migliori documentari, cortometraggi e film d’animazione proiettati durante la settimana per il prestigioso evento.

Nella sezione del festival dedicata ai documentari internazionali, il Corno d’oro è stato vinto dalla pellicola croata Dum Spiro Sperodi Pero Kvesić, che descrive la lotta del cineasta contro un cancro ai polmoni. Kvesić, molto conosciuto in Croazia come autore di libri per bambini, ha colpito la giuria per l’umorismo e la speranza con cui affronta la malattia .  

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il Corno d’argento per il Miglior mediometraggio documentario è invece andato a Woman and the Glacier [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Lituania/Estonia) del noto regista lituano Audrius Stonys. Il film ruota attorno ad un glaciologo che per quasi trent’anni ha vissuto da solo sulle montagne del Tien Shan. L’opera ha inoltre ricevuto il premio FIPRESCI. Il Corno d’argento per il Miglior lungometraggio documentario è stato ottenuto dal film cileno Adriana's Pact.

La coproduzione tedesco-americana When God Sleeps si è aggiudicata l’Heynal d’oro per la Miglior colonna sonora in un documentario. La pellicola è il ritratto del musicista iraniano Shahin Najafi, costretto a vivere all’ombra di una fatwa, accusato di aver oltraggiato l’Islam.

Il documentario svedese Rebel Surgeon ha portato a casa il Premio del pubblico: il film, diretto da Erik Gandini, descrive il viaggio del dottor Erik Eischen – protagonista del popolare documentario svedese The Swedish Theory of Love – che si trasferisce in Etiopia per lavorare in un piccolo ospedale.

Anche il Doc Lab Poland – uno degli eventi di Cracovia legati all’industria – ha distribuito i suoi premi. Tra i vincitori, troviamo Lesson of Love di Małgorzata Goliszewska, che ha ricevuto il premio HBO nel forum Docs to Start dedicato ai documentari in fase di sviluppo. Per quanto riguarda Docs to Go, l’evento incentrato sui documentari in pre-produzione, il premio Krakow Technology Park è stato attribuito a Michał Bielawski e al suo The Wind – A Documentary Thriller [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Michał Bielawski
scheda film
]
.

Nel corso della cerimonia, gli ospiti del festival hanno espresso la loro solidarietà al regista ucraino Oleg Sentsov, in prigione dopo essere stato arrestato nel 2014 per “aver tramato atti terroristici”.

L’elenco dei vincitori per la sezione cortometraggi è consultabile alla pagina Cineuropa Shorts. Ecco di seguito la lista completa degli altri vincitori:

Competizione internazionale – documentari

Corno d’oro al Miglior film
Dum Spiro Spero- Pero Kvesić (Croazia)

Corno d’argento al Miglior mediometraggio documentario
Woman and the Glacier [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
– Audrius Stonys (Lituania/Estonia)

Corno d’argento al Miglior lungometraggio documentario
Adriana's Pact – Lissette Orozco(Cile)

Menzione speciale
The Beksińskis. A Sound and Picture Album – Marcin Borchardt (Polonia)
Opera About Poland – Piotr Stasik (Polonia)

Premio FIPRESCI
Woman and the Glacier – Audrius Stonys

Raccomandazione del KFF per il Premio al film europeo
The Beksińskis. A Sound and Picture Album – Marcin Borchardt

Competizione internazionale DocFilmMusic

Heynal d’oro al Miglior film
When God Sleeps –Till Schauder (Stati Uniti/Germania)

Competizione nazionale

Cavalluccio d’oro al Miglior film
The Ugliest Car - Grzegorz Szczepaniak

Cavalluccio d’argento al Miglior documentario
Stranger on My Couch - Grzegorz Brzozowski

Cavalluccio d’argento al Miglior film d’animazione
Strange Case - Zbigniew Czapla

Cavalluccio d’argento al Miglior film di finzione
Nothing New Under the Sun - Damian Kocur

Menzione speciale
Dust - Jakub Radej

Premio dell’Associazione dei registi polacchi al Miglior montaggio
Ziemowit Jaworski, Michał Marczak, Katarzyna Orzechowska – Zhalanash (regia di Marcin Sauter)

Premio Maciej Szumowski per l’impegno sociale
By Stanley for Stanley - Monika Meleń

Premio al Miglior produttore di cortometraggi e documentari in Polonia
Anna Gawlita (di Kijora Film), per Opera About Poland (regia di Piotr Stasik) e Festival (regia di Tomasz Wolski, Anna Gawlita)

Premio Miglior fotografia
Festival - Tomasz Wolski

Premio del pubblico
Rebel Surgeon - Erik Gandini

Premio della Giuria studenti
The Ugliest Car – Grzegorz Szczepaniak

Premio Animazione in Polonia
Last Stop Is the Moon – Birute Sodeikaite

Premi Doc Lab Poland – Docs to Start

Premio HBO
Lesson of Love – Małgorzata Goliszewska

Premio Krakow Film Cluster
The Whale from Lorino [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
– Maciej Cuske

Menzione speciale Dok Leipzig
The Graduate – Adrian Apanel

Menzione speciale European Documentary Network
Transfer – Joanna Rożen

Premi Doc Lab Poland – Docs to Go

Premio Krakow Technology Park
The Wind – A Documentary Thriller [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Michał Bielawski
scheda film
]
- Michał Bielawski

Menzione speciale Istituto del cinema documentario
Wei®dy – Paweł Dyllus

Premio Doc Lab Poland al Miglior progresso in un workshop  
Today, Tomorrow… Yesterday – Diana Kadłubowska, Krzysztof Kadłubowski

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy