email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FINANZIAMENTI Paesi Nordici

Il Nordisk Film & TV Fond sostiene sei nuovi lungometraggi

di 

- The Spy, thriller norvegese da 5,6 milioni di euro e biopic su Sonja Wigert, dello svedese Jens Jonsson tra i selezionati che accederanno al pacchetto di fondi

Il Nordisk Film & TV Fond sostiene sei nuovi lungometraggi
Una foto promozionale di Pony e Pigeonboy di Mari Rantasila (© Pohjola-filmi)

Il Nordisk Film & TV Fond - il fondo per la promozione e il finanziamento di produzioni cinematografiche e televisive dei cinque paesi nordici (Danimarca, Finlandia, Islanda, Norvegia e Svezia), con base a Oslo, ha stanziato un finanziamento di 1,1 milioni per la produzione di sei lungometraggi, tra cui la produzione norvegese da 5,6 milioni, The Spy, del regista svedese Jens Jonsson (vedi la notizia), che ha ricevuto il grosso del pacchetto: 300.000€.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Prodotto dai norvegesi Karin Julsrud e Turid Øversveen per 4½ Fiction, con la svedese B-Reel e con la belga Scope Pictures, e scritto dallo sceneggiatore norvegese Harald Rosenløw Eeg, il film è un thriller di spionaggio e anche un biopic dell’attrice norvegese Sonja Wigert che, allo scoppio della Seconda guerra mondiale, viveva a Stoccolma e lavorava per l’intelligence svedese. In Norvegia, dove era prigioniero suo padre, incontrò il commissario nazista Josef Terboven, che la reclutò come spia tedesca. Le riprese inizieranno in Norvegia e in Belgio il prossimo autunno; la Nordisk Film distribuirà il film in Scandinavia, e la danese TrustNordisk gestirà le vendite internazionali.

Un altro lungometraggio che riceverà il sostegno economico è The Sunny Side [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, messo in scena dalla produttrice svedese Emma Nyberg, della Solsidan Production. Sarà la versione cinematografica dell’omonima serie televisiva della TV4, il maggiore canale svedese che ha deciso di sospendere la serie nel 2015, dopo cinque stagioni (vedi la news). I registi svedesi Felix HerngrenMåns Herngren, che con il loro The 101-Year-Old Man Who Skipped Out on the Bill and Disappeared [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
hanno venduto 700.000 biglietti nei cinema nazionali e sono stati premiati con l’Audience Guldbagge, il premio al cinema svedese, sarà pronto per la première alla fine del 2017 negli  SF Studios. Prodotto anche dalla svedese FLX e Jarowsky, sarà venduto a livello internazionale dagli SF Studios International.

Dopo il suo debutto con il thriller, Shelley [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, il regista danese-iraniano Ali Abbasi dirigerà Border, per la danese Nina Bisgaard (Meta Film) e per gli svedesi Piodor GustafssonPetra Jönsson (Spark Film & TV, Kärn Film). Basato su una novella dell’autore svedese John Lindqvist, il lungometraggio si concentra su Tina, un’ufficiale di pattuglia della frontiera con un sesto senso per smascherare i contrabbandieri. La sua ossessione diventerà quella di scoprire cosa stia nascondendo un tipo sospetto di nome Vore. Le riprese cominceranno a settembre e la Nordisk Film lo distribuirà in Scandinavia.

I registi danesi Thomas Borch Nielsen (Sunshine Barry & the Disco Worms [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) e Kirsten Skytte riceveranno fondi per il loro adattamento dei best-seller per ragazzi su Captain Bimse, dell’autore danese Bjarne Reuter, pubblicati tra il 2002 e il 2006. Prodotto da Pernille Munk Skydsgaard per 41 Shadows DenmarkCaptain Bimse & the Goggeletten è la storia di Anna, una bambina di sette anni, e del suo orsacchiotto, Captain Bimse, che parte all’avventura col pilota Goggeletten, per salvare la sua bambola dalla solitudine estiva nel cottage in cui è stata abbandonata.

L’attore e regista islandese Benedikt Erlingsson, che con il suo lungometraggio di debutto, Storie di cavalli e di uomini [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Benedikt Erlingsson
scheda film
]
 (2013) ha vinto 21 premi internazionali, inizierà le riprese di  Woman at War [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Benedikt Erlingsson
intervista: Benedikt Erlingsson
scheda film
]
per l’islandeseGulldrengurinn e per la Slot Machine, con base a Parigi. Scritto con Ólafur Egill Egilsson (che ha firmato anche The Oath [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Baltasar Kormakur), le riprese inizieranno il mese prossimo (luglio), con Halldóra Geirharðsdóttir nei panni di una donna sulla quarantina che dichiara guerra all’industria pesante islandese. LaBeta Film, di Monaco, gestirà le vendite internazionali.

All’inizio di questo mese, la regista finlandese Mari Rantasila ha iniziato la produzione di Pony and Pigeonboy, una commedia famigliare basata sulla serie più venduta dell’autrice finlandese Veera Salmi. I protagonisti sono Pony, un bambino di sette anni che non vuole andare a scuola, e Pigeonboy, che ha le risposte a tutte le domande. La finlandese Pohjola-filmi lo produce con Cinenord Norway, mentre B-Plan e Sharing hanno programmato le premières nei due paesi per agosto 2017. L’austriaca EastWest Distribution si occuperà delle vendite internazionali.

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.