email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Francia

Loving Vincent, premio del pubblico ad Annecy

di 

- Il film della polacca Dorota Kobiela e del britannico Hugh Welchman è stato acclamato al termine di un’edizione vinta dal giapponese Masaaki Yuasa

Loving Vincent, premio del pubblico ad Annecy
Loving Vincent di Dorota Kobiela e Hugh Welchman

Se la giuria della competizione dei lungometraggi del 41° Festival Internazionale del Film d'Animazione di Annecy ha incoronato la produzione giapponese assegnando il Cristallo 2017 a Lu Over the Wall di Masaaki Yuasa e il premio della giuria a In This Corner of the World di Sunao Katabuchi, il pubblico si è invece entusiasmato per un titolo europeo: Loving Vincent [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Dorota Kobiela
scheda film
]
della polacca Dorota Kobiela e del britannico Hugh Welchman.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Racconto degli ultimi giorni della vita del celebre pittore olandese Vincent Van Gogh nel 1890 su una sceneggiatura (firmata dai due cineasti) nutrita da più di 800 lettere che l'artista aveva mandato ai suoi cari, il film è soprattutto il primo nella storia dell’anmazione ad essere stato realizzato interamente in pittura ad olio e sono 120 quadri di Van Gogh a prendere vita nel corso di una narrazone che non manca di mistero, giocando in particolare sulla possibilità che il suicidio dell’artista sia stato in realtà un omicidio.

Prodotto dalla società polacca BreakThru Films e dagli inglesi di Trademark, Loving Vincent è stato già ben venduto dagli americani di Cinema Management Group, in particolare per la Francia (dove il film uscirà l’11 ottobre via La Belle Company), il Regno Unito (Altitude il 13 ottobre), la Germania e l’Austria (Weltkino), la Scandinavia e i paesi baltici (NonStop Entertainment), la Spagna e il Messico (Fábrica de Cine), la Bulgaria, la Romania, la Grecia, la Turchia, la Russia e la CEI, gli Stati Uniti e il Canada anglofono, l'Australia e la Nuova Zelanda, il Sudafrica, la Corea del Sud e la Cina.

Tra gli altri titoli attribuiti ad Annecy, il Cristallo d’onore al regista svizzero Georges Schwizgebel, il Premio MIFA alla personalità dell’animazione dell’anno andato a Marc Bonny (Gebeka Films) ed Eric Beckman (GKIDS), e il Premio Fondazione Gan alla Diffusione assegnato a Petit Vampire [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Joann Sfar al Work-in-Progress.

Il 41° Festival di Annecy ha riunito più di 10 000 accreditati (+11% rispetto al 2016) di cui 3000 al MIFA, che ha attirato 1400 società tra cui 430 compratori, distributori e investitori. Si segnala anche il successo delle sessioni di reclutamento che hanno visto più di 60 studios tra i più importanti al mondo (Illumination Mac Guff, Pixar, Laika, ILM, Cartoon Nework Asia, Mikros Animation, Xilam, TeamTo, ecc.) incontrare oltre 900 candidati, avendo il settore dell’animazione il vento in poppa e ottime prospettive di crescita, specialmente in Francia (leggi la news sul bilancio annuale pubblicato dal CNC), dove il rafforzamento dei crediti d’imposta ha portato alla creazione recente di una decina di studios e alla rilocalizzazione di tutta o parte della fabbricazione da parte di numerose società di produzione francesi.

Palmarès:

Lungometraggi

Cristallo del lungometraggio
Lu Over the Wall - Masaaki Yuasa 
(Giappone)

Premio della giuria
In This Corner of the World - Sunao Katabuchi 
(Giappone)

Premio del pubblico
Loving Vincent [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Dorota Kobiela
scheda film
]
- Dorota Kobiela e Hugh Welchman (Polonia/Regno Unito)

Cortometraggi

Cristallo del cortometraggio
The Burden (Min Börda) - Niki Lindroth Von Bahr (Svezia)

Premio della giuria
Vilaine fille (Kötü Kiz) - Ayce Kartal
 (Francia/Turchia)

Premio Jean-Luc Xiberras dell’opera prima
The Blissful Accidental Death (Splendida Moarte Accident) - Sergiu Negulici 
(Romania)

Menzione della giuria
L’Ogre - Laurène Braibant (Francia)

Premio del pubblico
Pépé le morse (Grandpa Walrus) - Lucrèce Andreae 
(Francia)

Cortometraggi
 - Animation Off-limits

Premio del film "Off-limits"
Dix puissance moins quarante-trois seconde - F Francis (Francia)

Film di fine studi

Cristallo del film di fine studi
Sog - Jonatan Schwenk
 (HFG - Germania)

Premio della giuria
Summer's Puke is Winter's Delight - Sawako Kabuki (Tama Art University - Giappone)

Menzione della giuria
Pas à pas - Charline Arnoux, Mylène Gapp, Léa Rubinstayn, Florian Heilig, Mélissa Roux (ESMA - Francia)

Film per la televisione e su commissione

Film per la televisione

Cristallo per una produzione TV
Revolting Rhymes Part One - Jakob Schuh, Jan Lachauer, Bin-han To 
(Regno Unito)

Premio della giuria per una serie TV
The Man-Woman Case "Wanted" - Anaïs Caura 
(Francia)

Menzione speciale per una serie TV
BoJack Horseman "Fish Out Of Water" - Mike Hollingsworth (Stati Uniti)

Film su commissione

Cristallo per un film su commissione
Material World - Anna Ginsburg (Regno Unito)

Premio della giuria
Moby "Are You Lost in the World Like Me?" - Steve Cutts (Stati Uniti/Regno Unito)

Premio Mifa alla personalità dell’animazione dell’anno
Marc Bonny (Gebeka Films)
Eric Beckman (GKIDS)

Cristallo d’onore
Georges Schwizgebel

Premi speciali

Premio Festivals Connexion – Région Auvergne-Rhône-Alpes
Nothing Happens - Uri, Michelle Kranot (Danimarca/Francia)

Premio della giuria junior per un film di fine studi
What a Peaceful Day - Eden Kai-Hsun Chan (Taïpei National University of the Arts - Taïwan)

Premio della giuria junior per un cortometraggio
Valley of White Birds - Cloud Yang (Cina)

Premio Pubblico giovane
Hedgehog's Home - Eva Cvijanović
 (Canada/Croazia)

Premio FIPRESCI
Negative Space - Max Porter, Ru Kuwahata (Francia)

Premio della miglior musica originale nella categoria cortometraggi
Radio Dolores - Katariina Lillqvist, Kusti Vuorinen 
(Finlandia)

Premio Fondazione Gan alla Diffusione
Petit Vampire - Joann Sfar 
(Francia)

Premio "CANAL+ aiuto alla creazione" per un cortometraggio
L’Ogre - Laurène Braibant
 (Francia)

Premio André-Martin per un lungometraggio francese prodotto nel 2016
La Jeune Fille sans mains [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Sébastien Laudenbach (Francia)

Premio André-Martin per un cortometraggio francese
Nothing Happens - Uri, Michelle Kranot

Menzione speciale André-Martin per un cortometraggio francese
Negative Space - Max Porter, Ru Kuwahata (Francia)

Premio della Città di Annecy
Maacher Jhol - Abhishek Verma
Jamuura (India)

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy