email print share on facebook share on twitter share on google+

FINANZIAMENTI Paesi Bassi

Netherlands Film Production Incentive: 15 nuovi progetti per la seconda fase del 2017

di 

- Uno dei progetti supportati, Rotterdam, I Love You, riunisce registi come Mike Figgis, Martin Koolhoven, Atom Egoyan, Claire Denis, Pablo Trapero e altri ancora

Netherlands Film Production Incentive: 15 nuovi progetti per la seconda fase del 2017

15 nuovi progetti cinematografici hanno ottenuto un sostegno finanziario per 3,5 milioni di euro nella seconda fase del Netherlands Film Production Incentive 2017. I fondi sono stati assegnati a un documentario e a 14 lungometraggi di finzione, dieci dei quali sono coproduzioni a cui partecipano risorse dei Paesi Bassi e sono dirette da registi sia nazionali che internazionali.

L’unico documentario che ha ricevto un contributo economico, precisamente di 37.300 euro, è Letters From Mangaung di Femke van Velzen, un’opera della IFProductions.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

In cima alla lista di progetti finanziati c’è Rotterdam, I Love You, un film-ode alla città di Rotterdam, che riunisce i registi Shariff Nasr, Mike Figgis, Martin Koolhoven, Atom Egoyan, Koen Mortier, Paula van der Oest, Claire Denis, Joost van Ginkel, Pablo Trapero, Barry Atsma e John Maybury. Coprodotto dalle compagnie olandesi Submarine Film e Middle Name Productions insieme a CZAR België (Belgio), il film segue la linea tracciata dai precedenti titoli New York, I Love You e Paris, je t’aime, aggiungendo la città olandese alla serie delle Cities of Love. Rotterdam, I Love You è stato finanziato per un milione di euro.

Altri titoli selezionati sono Vals di Dennis Bots (Goldman Film – 448.898 euro), Bloody Marie di Guido van Driel (Family Affair Films - €403,388), Jade di Sacha Polak (Viking Film – 311.853 euro), Dead & Beautiful di David Verbeek (Lemming Film – 309.850 euro), Zwaar Verliefd di Jamel Aattache (Lion Film Productions – 272.657 euro), Oh Baby di Thomas Acda (2CFilm – 218.404 euro), Take Me Somewhere Nice di Ena Sendijarevic (Pupkin Film – 188.111 euro), Patser [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Adil El Arbi e Bilall Fallah
intervista: Matteo Simoni
scheda film
]
del duo belga Adil El Arbi e Bilall Fallah (leggi la notizia - Column Film Nederland – 88.478 euro), Sea Fever dell’irlandese Neasa Hardiman (sono olandesi il sound design e la post-produzione del suono – 70.000 euro), Ascension Day del regista belga Bas Devos (olandesi il production design, i costumi e l’hair & make-up – 58.115 euro), The Miracle Of The Sargasso Sea del regista greco Syllas Tzoumerkas (leggi la notizia - production design, sound design, re-recording mixer, supervisione degli effetti speciali, post-produzione del suono, gestione della post-produzione sono olandesi - 4.000 euro), Due piccoli italiani [+leggi anche:
trailer
intervista: Tommaso Arrighi
scheda film
]
del regista italiano Paolo Sassanelli (coprodotto dalla Smarthouse Films con un cast in parte olandese 41.917 euro) e Werewolf [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del regista polacco Adrian Panek (sound design, re-recording mixer, musiche, post-produzione – 36.261 euro).

Questo contributo è uno dei programmi del Netherlands Film Fund e si basa sul sistema del cash-rebate, che offre un incentivo pari al 30% delle spese di produzione ammissibili. Gli stanziamenti di questa seconda tornata dovrebbero generare oltre 16,7 milioni di euro in spese di produzione nei Paesi Bassi.

Quest’anno, sono previsti altri due momenti del Film Production Incentive: il 29 agosto e il 31 ottobre.

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.