email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Spagna

MUCES: il meglio del cinema europeo

di 

- Dal 15 al 21 novembre si celebra a Segovia la 12ª edizione della Mostra del Cinema Europeo, con un catalogo pieno di applauditi film prodotti questa stagione nel nostro continente

MUCES: il meglio del cinema europeo
Visages, villages di Agnès Varda e JR

MUCES (Muestra de Cine Europeo Ciudad de Segovia) inaugura questo mercoledì 15 novembre, nella bella città castigliana, la sua edizione numero 12, e come segnala il suo direttore Eliseo de Pablos, “offre l’opportunità di osservare una miriade di sguardi possibili, un autentico festival di eccellenze cinematografiche da un gran numero di paesi. Cinema suggestivo e diretto che va al di là dello spettacolo, che affonda in una pluralità di approcci, di strade diverse, di costruzioni poliedriche che sorprendono nel mostrare esercizi narrativi originali, complessi, vicini e lontani, ma che non lasciano mai lo spettatore impassibile. Film narrati dalla prospettiva dei maestri del cinema, del continente dove si produce il cinema migliore, da ricerche che portano lo spettatore a sentirsi partecipe di immagini che sensibilizzano e commuovono”.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

A dimostrazione di ciò, tra le 112 pellicole (provenienti da 37 paesi) che saranno proiettate in questi giorni spiccano – oltre a una selezione di film che concorrono al premio LUX (leggi la news) – titoli come il portoghese A fábrica de nada [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Pedro Pinho
scheda film
]
e il francese Barbara [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, premiati di recente a Siviglia; quel meraviglioso documentario intitolato Visages, villages [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, dell’inossidabile Agnès Varda (insieme a JR); l’ultimo di Michael Haneke (Happy End [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Michael Haneke
scheda film
]
); l’affascinante Thelma [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Eili Harboe
intervista: Joachim Trier
scheda film
]
, del danese Joachim Trier; la storia d’amore gay rurale God's Own Country [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Francis Lee
scheda film
]
, opera prima del britannico Francis Lee, e il Gran Premio della Giuria all’ultima Berlinale: Félicité [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alain Gomis
scheda film
]
, coproduzione tra Francia, Senegal, Belgio, Germania e Libano diretta da Alain Gomis e che inaugura la Mostra.

Altre delizie della programmazione sono la retrospettiva sul cinema realizzato in Bulgaria, omaggi a Fernando Colomo e allo scomparso maestro degli effetti visivi Emilio Ruíz del Río, e la sezione Lo nunca visto, che permetterà di vedere film ancora inediti come Marisa en los bosques [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Los objetos amorosos [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
e la prima assoluta di Dos días, pellicola girata a Segovia, durante l’ultimo MUCES, da Miguel Ángel Cárcano.

Tutti i dettagli della programmazione del MUCES 2017, qui.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dallo spagnolo)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy