email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

DIAGONALE 2018 Premi

Murer - Anatomie eines Prozesses proclamato miglior film austriaco al Diagonale

di 

- Il controverso legal thriller di Christian Frosch ha vinto a Graz, e The Border Fence di Nikolaus Geyrhalter si è aggiudicato il Gran Premio Diagonale come miglior documentario

Murer - Anatomie eines Prozesses proclamato miglior film austriaco al Diagonale
I registi Nikolaus Geyrhalter (a sinistra) e Christian Frosch con i loro Gran Premi Diagonale (© Diagonale/Miriam Raneburger)

Un buon numero di premi sono stati consegnati durante la cerimonia di chiusura dell'edizione 2018 di Diagonale (13-18 marzo), che si è svolta sabato sera all'Orpheum di Graz. I due premi più importanti, i Gran Premi Diagonale della provincia della Stiria per il miglior lungometraggio austriaco e il miglior documentario, sono stati dotati di 21.000 euro ciascuno, e durante la cerimonia sono stati distribuiti più di 184.000 euro in premi.

La giuria internazionale dei lungometraggi di finzione, composta dalla critica cinematografica neozelandese Carmen Gray, il curatore del Festival di Monaco Christoph Gröner e il cineasta austriaco Martin Gschlacht, è rimasta talmente colpita dal tanto discusso Murer - Anatomie eines Prozesses [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Christian Frosch (che ha anche aperto il festival) che gli ha attribuito il premio per il miglior lungometraggio austriaco. Il film narra il processo al prestigioso politico locale e grande agricoltore Franz Murer, il cosiddetto "macellaio di Vilnius", che fu processato per gravi crimini di guerra contro gli ebrei.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

L'indagine formalmente precisa sulle frontiere del regista austriaco Nikolaus Geyrhalter, The Border Fence [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, è stata invece insignita del Gran Premio Diagonale per il miglior documentario dalla giuria composta dal direttore della fotografia Attila Boa, la produttrice tedesca Martina Haubrich e l’arts editor di Spiegel Online Hannah Pilarczyk. Geyrhalter ha quindi ricevuto questo premio per la seconda volta, dopo averlo fatto nel 2015 per Over the Years [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
.

Il Premio per il cinema innovativo della città di Graz è stato conferito a di Johann Lurf. La giuria internazionale ha dichiarato: "Nel suo lavoro vertiginoso e colossale, Lurf raccoglie immagini da non meno di 550 film nella storia del cinema [...] Progettato per essere il più completo e in continua espansione possibile, è più nella natura di un compendio che un prodotto artistico fisso: è un'opera di una complessità tematica esilarante, aperta a una gamma quasi illimitata di interpretazioni".

Infine, i premi di recitazione di Diagonale sono stati attribuiti quest'anno come premi collettivi e sono andati agli interpreti di Cops [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Stefan A Lukacs e L’Animale [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Katharina Mückstein
scheda film
]
di Katharina Mückstein.

La lista completa dei vincitori dell’edizione 2018 di Diagonale:

Gran Premio Diagonale per il miglior film
Murer - Anatomie eines Prozesses [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 – Christian Frosch (Austria/Lussemburgo)

Gran Premio Diagonale per il miglior documentario
The Border Fence [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
– Nikolaus Geyrhalter (Austria)

Premio Diagonale per il miglior film innovativo, sperimentale o animato
– Johann Lurf (Austria)

Miglior cortometraggio di finzione
Entschuldigung, Ich Suche Den Tischtennisraum Und Meine Freundin – Bernhard Wenger (Austria/Germania/Svezia)

Miglior cortometraggio documentario
Ars Moriendi oder die Kunst des Lebens – Kristina Schranz (Germania)

Miglior film di un giovane talento
Entschuldigung, Ich Suche Den Tischtennisraum Und Meine Freundin – Bernhard Wenger

Premio Diagonale per il miglior attore/attrice
Ensemble cast – Cops [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(Austria)
Ensemble cast – L'Animale [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Katharina Mückstein
scheda film
]
(Austria)

Premio Diagonale per il montaggio di film di finzione
Niki Mossböck – Mademoiselle Paradis [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Barbara Albert
scheda film
]
(Austria/Germania) e Life Guidance [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ruth Mader
scheda film
]
(Austria)

Premio Diagonale per il montaggio di film documentario
Joana Scrinzi – Gwendolyn [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Austria) e Nicht Von Schlechten Eltern (Austria)

Premio Diagonale per la fotografia di film di finzione
Mariel Baqueiro – Hagazussa [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Germania/Austria)

Premio Diagonale per la fotografia di film documentario
Serafin Spitzer – Gwendolyn

Premio Diagonale per il progetto sonoro di film di finzione
Niklas Kammertöns – Hagazussa

Premio Diagonale per il progetto sonoro di film documentario
Sergey Martynyuk – Zu ebener Erde (Austria)

Premio Diagonale per la scenografia
Paul Horn – Phaidros (Austria)

Premio Diagonale per i costumi
Peter Paradies – Phaidros

Premio per i migliori servizi di produzione
RitzlFilmThe Best of All Worlds [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Austria/Germania)
Minifilm – Help, I Shrunk My Parents (Germania)

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy