email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PRODUZIONE Francia / Belgio

Guillaume Canet gira Nous finirons ensemble

di 

- Cluzet, Cotillard, Lellouche Lafitte, Magimel e gli altri si ritrovano per il seguito di Piccole bugie tra amici. Una produzione Trésor Films

Guillaume Canet gira Nous finirons ensemble
Guillaume Canet sul set di Piccole bugie tra amici nel 2009

Dal 22 marzo, Guillaume Canet sta girando nella Gironda Nous finirons ensemble [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, suo sesto lungometraggio da regista dopo Mon idole (due nomination al César 2003, in particolare nella categoria miglior opera prima), Ne le dis à personne [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(3,1 milioni di entrate in Francia, quattro César 2007 tra cui il titolo di miglior regista), Piccole bugie tra amici [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(5,4 milioni di spettatori in Francia, presentato nel 2010 a Toronto, due nomination ai César 2011), Blood Ties [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(presentato fuori concorso a Cannes nel 2013) e Rock’n Roll [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(1,3 milioni di entrate in Francia l’anno scorso, nomination al César 2018 del miglior attore).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Essendo questo nuovo film un seguito di Piccole bugie tra amici, il cineasta ha richiamato nel cast François Cluzet (César 2007 del miglior attore per Ne le dis à personne e nominato in totale sei volte in questa categoria, in particolare nel 2012 per Quasi amici [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
e nel 2017 per Il medico di campagna [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Marion Cotillard (Oscar della miglior attrice nel 2008 e nominata nel 2015, vincitrice del César della stessa categoria nel 2008 e nominata nel 2013, 2015 e 2017; prossimamente sugli schermi in Gueule d'Ange), Gilles Lellouche (nominato al César 2011 del miglior ruolo secondario per Piccole bugie tra amici, visto in C’est la vie - Prendila come viene [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, presto nelle sale con L’Amour est une fête e Pupille [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
), Laurent Lafitte (nominato ai César 2017 e 2018 del miglior ruolo secondario per Elle [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
e Au revoir là-haut [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, nelle sale nel secondo semestre in Paul Sanchez est revenu, Un peuple et son roi e L’Heure de la sortie) e Benoît Magimel (premio dell’interpretazione a Cannes nel 2001 per La pianista, César 2016 del miglior ruolo secondario per A testa alta [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Emmanuelle Bercot
scheda film
]
, ammirato di recente in La Douleur [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Emmanuel Finkiel
scheda film
]
).

Partecipano di nuovo all’avventura anche Pascale Arbillot (visto l’anno scorso in Aurore [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, in sala a maggio in La Fête des mères) e Valérie Bonneton (nominata al César 2011 del miglior ruolo secondario per Piccole bugie tra amici, attualmente al cinema in La Ch’tite famille [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
). Il cast è completato da due nuovi arrivi: Clémentine Baert (vista in Submergence [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
) e José Garcia (nominata al César 2006 del miglior attore per Cacciatore di teste [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, attualmente in sala con Madame Hyde [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Serge Bozon
scheda film
]
).

Scritta da Guillaume Canet e Rodolphe Lauga (duo già all’opera in Rock’n Roll), la sceneggiatura comincia sette anni dopo Piccole bugie tra amici. Il gruppo di amici che si era sciolto si ritrova in occasione del compleanno a sorpresa organizzato per Max (Cluzet).

Prodotto da Alain Attal per Trésor Films, Nous finirons ensemble gode della coproduzione di M6 Films, di Canéo (la società del regista) e dei belgi di Artémis Productions. Pre-acquistato da W9, Canal+, Ciné+ e Be tv Voo, il film (le cui riprese si svolgeranno per dieci settimane nella Gironda con Christophe Offenstein alla direzione della fotografia) sarà distribuito in Belgio da Cinéart e in Francia da EuropaCorp.

Ricordiamo che Trésor Films ha in post-produzione Le Grand Bain [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Gilles Lellouche, Pupille [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Jeanne Herry, Le Chant du loup di Antonin Baudry (articolo) e Les Traducteurs di Régis Roinsard (articolo).

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.