email print share on facebook share on twitter share on google+

CANNES 2018 Semaine de la Critique / Premi

Diamantino incoronato alla Semaine de la Critique di Cannes

di 

- Il film del portoghese Gabriel Abrantes e dell’americano Daniel Schmidt trionfa alla Semaine. Premio Rivelazione per l’attore francese Félix Maritaud per la sua performance in Sauvage

Diamantino incoronato alla Semaine de la Critique di Cannes
Il portoghese Gabriel Abrantes (a sx) e l'americano Daniel Schmidt (a dx) con il loro Grand Prix della Semaine de la Critique per Diamantino (© Pierre Caudevelle / SDLC)

Presieduta dal regista norvegese Joachim Trier, la giuria della 57a Semaine de la Critique del 71° Festival di Cannes ha attribuito il Grand Prix 2018 a Diamantino [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Gabriel Abrantes, Daniel S…
scheda film
]
, co-diretto dal portoghese Gabriel Abrantes e l’americano Daniel Schmidt. Questo primo lungometraggio eccentrico, ibrido e iper fantasioso, sorta di omaggio al candore in un mondo di follia e calcio, è stato prodotto da Maria & Mayer (Portogallo), Les Films du Bélier (Francia) e Syndrome Films (Brasile). Le vendite internazionali sono affidate a Charades.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Assegnato per la prima volta a un attore o un’attrice, il Premio Rivelazione è andato all’attore francese Félix Maritaud per la sua performance (eccezionale davvero) in Sauvage [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Camille Vidal-Naquet
scheda film
]
 del suo connazionale Camille Vidal-Naquet, un’opera prima che si immerge nel quotidiano della prostituzione maschile e un film shock dove durezza, libertà e ricerca d’amore si scontrano. Prodotto da Les Films de la Croisade e La Voie Lactée, Sauvage è venduto da Pyramide International.

Da notare, tra i riconoscimenti assegnati dai partner della Semaine de la Critique, che il Premio della Fondazione Gan alla Diffusione è andato a Monsieur [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dell’indiana Rohena Gera (un primo lungometraggio coprodotto dalla Francia via Ciné-Sud Promotion e venduto nel mondo da mk2 Films), mentre il Premio SACD ha eletto gli islandesi Benedikt Erlingsson e Ólafur Egill Egilsson, sceneggiatori di Woman at War [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Benedikt Erlingsson
intervista: Benedikt Erlingsson
scheda film
]
 (prodotto da Slot Machine e Gulldrengurinn in coproduzione con Solar Media EntertainmentKöggull SF e Vintage Picturee venduto nel mondo da Beta Cinema).

Infine, sul fronte dei cortometraggi, il Premio Scoperta ha incoronato Hector Malot: The Last Day of the Year della greca Jacqueline Lentzou, mentre il Premio Canal+ è stato vinto dalla coproduzione algerino-francese Un jour de Mariage di Elias Belkeddar.

Il palmarès:

Grand Prix Nespresso
Diamantino [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Gabriel Abrantes, Daniel S…
scheda film
]
 - Gabriel Abrantes e Daniel Schmidt (Portogallo/Francia/Brasile/Francia)

Premio Scoperta Leica Cine al cortometraggio
Hector Malot: The Last Day of the Year - Jacqueline Lentzou (Grecia)

Premio Fondazione Louis Roederer alla Rivelazione
Félix Maritaud per Sauvage [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Camille Vidal-Naquet
scheda film
]
 di Camille Vidal-Naquet (Francia)

Premio Fondazione Gan alla Diffusione
Monsieur [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 - Rohena Gera (India/Francia)

Premio SACD
Benedikt Erlingsson e Ólafur Egill Egilsson, autori di Woman at War [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Benedikt Erlingsson
intervista: Benedikt Erlingsson
scheda film
]
 (Islanda/Francia/Ucraina)

Premio Canal+ al cortometraggio
Un jour de Mariage - Elias Belkeddar (Algeria/Francia)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.