email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PRODUZIONE Francia

Jeanne Balibar gira Merveilles à Montfermeil

di 

- L’attrice-regista divide il set con Ramzy Bédia, Emmanuelle Béart e Mathieu Amalric. Il lungometraggio sarà venduto da Les Films du Losange

Jeanne Balibar gira Merveilles à Montfermeil
L’attrice-regista Jeanne Balibar

Lunedì 28 maggio sono cominciate le riprese di Merveilles à Montfermeil [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, una commedia eccentrica che sarà il secondo lungometraggio da regista di Jeanne Balibar (César e Lumières 2018 della miglior attrice per Barbara [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, incoronata miglior attrice a San Sebastian nel 1998; vista di recente a Cannes in Cold War [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Pawel Pawlikowski
scheda film
]
) dopo Par exemple, Electre (che aveva co-diretto con Pierre Léon).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Anche la regista sarà davanti alla macchina da presa al fianco di Ramzy Bédia (visto di recente in Coexister [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Emmanuelle Béart (nominata cinque volte al César della miglior attrice tra il 1990 e il 2001), Mathieu Amalric (César del miglior attore nel 2005 e 2008, nominato nel 2014; apprezzato l’anno scorso a Cannes in Barbara e I fantasmi d'Ismael [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Arnaud Desplechin
scheda film
]
, e quest’anno in Le Grand Bain [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
) e Bulle Ogier (che durante la sua lunga carriera ha incrociato Alain Tanner, Luis Buñuel, Jacques Rivette, Werner Schroeter, Barbet Schroeder e Marguerite Duras; nominata al César del miglior ruolo secondario nel 2000 e 2008).

Figurano nel cast anche Florence Loiret-Caille (nominata al César 2010 della miglior promessa, vista in L’effetto acquatico [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
e nella serie Le Bureau des Légendes), Marlène Saldana (vista in Plaire, aimer et courir vite [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Christophe Honoré
scheda film
]
e in Les Malheurs de Sophie [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
),
Philippe Katerine (molto apprezzata a Cannes in Le Grand Bain e che vedremo a settembre in Le Poulain), lo svizzero Jean-Quentin Châtelain (Le Collier rouge [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Mounir Margoum (Par accident [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Denis Mpunga (Marguerite [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Xavier Giannoli
scheda film
]
), Valérie Dréville (Suite Armoricaine [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), François Chattot (Le Ciel étoilé au-dessus de ma tête [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
) e Anthony Bajon (miglior attore a Berlino quest’anno per La Prière [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Cédric Kahn
scheda film
]
).

Scritta dalla regista, la sceneggiatura è centrata su Joëlle (Balibar) e Kamel Mrabti (Bédia), membri chiave dello staff di Emmanuelle Joly (Béart), la nuova sindaca di Montfermeil, ma che stanno anche divorziando. Tutto lo staff sta lavorando alla creazione di una nuova politica comunale più che originale che prevede la creazione della Montfermeil International School of Languages ​​dove saranno insegnate 7 delle 62 lingue parlate in questo sobborgo parigino. Altre misure includono il rallentamento dei ritmi urbani, l'arte della siesta, lo sviluppo del movimento presso i residenti, il sostegno alla soddisfazione sessuale, la ristrutturazione del commercio locale attraverso panieri di marijuana e verdura, l’insegnamento della matematica in arabo fin dall’asilo e l’innesto di alberi da frutto nella foresta di Bondy. Una politica che ha molto successo e che rivitalizza la città, ma la vita quotidiana non è per questo meno complicata per la squadra del sindaco. Joëlle e Kamel sono in guerra aperta e ognuno ha dal canto suo misteriose avventure amorose; il sindaco è sull'orlo di un esaurimento nervoso; la sua segretaria fa grossa fatica ad apprendere il mandinka maliano per amore... E dei traditori non identificati dell'amministrazione comunale stanno cercando di sabotare il lavoro della signora Joly. I sospetti cadono su Kamel...

Prodotto da Mathieu Amalric per Film(s) e da Marine Marignac (Pastorale Productions), Merveilles à Montfermeil beneficia di un anticipo sugli incassi del CNC. Le riprese si svolgeranno dal 28 maggio al 7 luglio con Jeanne Lapoirie alla direzione della fotografia. Il lungometraggio sarà distribuito in Francia e venduto nel mondo da Les Films du Losange.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy