email print share on facebook share on twitter share on google+

FESTIVAL Italia

Paolo Genovese e Bruno Dumont al Napoli Film Festival

di 

- La 20ma edizione della manifestazione partenopea si terrà dal 24 settembre al 1° ottobre, con sei opere di giovani autori europei in concorso e una rassegna sul cinema spagnolo al femminile

Paolo Genovese e Bruno Dumont al Napoli Film Festival
I registi Paolo Genovese e Bruno Dumont

"Un luogo di scoperta di giovani talenti e di vetrina per un cinema di qualità, che spesso non riesce a raggiungere il pubblico italiano e in particolare quello napoletano". E’ questo il Napoli Film Festival, nelle parole del suo direttore Mario Violini. La manifestazione partenopea, che quest’anno festeggia la sua 20ma edizione ed è in programma dal 24 settembre al 1° ottobre, proporrà otto giorni di incontri – primo fra tutti quello con Paolo Genovese, autore del successo internazionale Perfetti sconosciuti [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
– proiezioni e convegni, cinque concorsi con opere provenienti da diversi Paesi, omaggi a grandi autori e retrospettive. 

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il concorso internazionale Europa/Mediterraneo presenta sei film europei inediti di giovani autori. Dalla Grecia il thriller Blue Queen di Alexandros Sipsidis; dall’Italia Chi salverà le rose? [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Cesare Furesi; da Israele Holy Air [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Shady Srour; dall’Islanda The Swan [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ása Helga Hjörleifsdóttir
scheda film
]
di Ása Helga Hjörleifsdóttir; dall’Albania Elvis Walks Home [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Fatmir Koçi; dalla Germania In the Aisles [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Franz Rogowski
intervista: Thomas Stuber
scheda film
]
di Thomas Stuber. La giuria che assegnerà il Vesuvio Award è composta dagli studenti dell’Università Federico II, Corso di Laurea in Discipline della Musica, del Cinema e dello Spettacolo e Master in Drammaturgia e Cinematografia, e dagli studenti delle scuole di cinema campane. 

Tra le rassegne, si segnalano i tre “Percorsi d’autore” dedicati rispettivamente a Ingmar BergmanBruno Dumont (che sarà presente al festival) e Andrzei Wajda, dei quali saranno proiettate le opere più significative. La rassegna “Gli Invisibili” propone invece sette titoli di qualità europei che, penalizzati dalla distribuzione, non hanno mai raggiunto il pubblico campano: Home Care [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Slávek Horák
scheda film
]
di Slávek Horák (Repubblica Ceca), Illegitimate [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Adrian Sitaru
scheda film
]
e The Fixer [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Adrian Sitaru
intervista: Tudor Aaron Istodor
scheda film
]
di Adrian Sitaru (Romania), Safari [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Ulrich Seidl (Austria), Sámi Blood [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Amanda Kernell
intervista: Lars Lindstrom
scheda film
]
di Amanda Kernell (Svezia), Estate 1993 [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Carla Simón
scheda film
]
di Carla Simón (Spagna), The Constitution [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Rajko Grlić
scheda film
]
di Rajko Grlić (Croazia). Cinque opere realizzate da registe spagnole saranno inoltre proiettate nell’ambito della rassegna “Cinema spagnolo al femminile”: Most Beautiful Island [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ana Asensio
scheda film
]
di Ana Asensio, El olivo [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Icíar Bollaín
scheda film
]
di Icíar Bollaín, La notte che mia madre ammazzò mio padre [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Inés París, La próxima piel [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Isa Campo, Isaki Lacuesta
scheda film
]
di Isa Campo e Isaki LacuestaTodos queremos lo mejor para ella [+leggi anche:
trailer
festival scope
scheda film
]
di Mar Coll

Infine, per la sezione “Parole di Cinema”, dedicata agli studenti delle scuole superiori di Napoli, in programma cinque incontri e proiezioni. Si parte con Kedi - La città dei gatti di Ceyda Torun; seguono Quanto basta [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e l’incontro con il regista Francesco FalaschiNato a Casal di Principe [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Bruno Oliviero, con il produttore Amedeo Letizia e lo sceneggiatore Massimiliano VirgilioEasy - Un viaggio facile facile [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Andrea Magnani
scheda film
]
con il regista Andrea Magnani, e Tito e gli alieni [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Paola Randi
scheda film
]
di Paola Randi, con la produttrice Maddalena Barbagallo insieme ai due giovani protagonisti Luca Esposito e Chiara Stella Riccio.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.