email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

BIENNALE COLLEGE CINEMA

Biennale College – Cinema presenta i 12 progetti del primo workshop 2018/19

di 

- Solo 3 team saranno invitati a due ulteriori workshop, a dicembre e gennaio prossimi a Venezia, per poi dare il via alla produzione di 3 lungometraggi a micro budget (opera prima o seconda)

Biennale College – Cinema presenta i 12 progetti del primo workshop 2018/19
Hominarius di Federico Lagna

La Biennale di Venezia ha presentato i 12 progetti che hanno partecipato a Venezia, dal 6 al 15 ottobre 2018, al primo workshop della 7a edizione di Biennale College – Cinema (2018 – 2019), l’iniziativa della Biennale di Venezia che promuove nuovi talenti per il cinema offrendo loro la possibilità di realizzare lungometraggi a micro budget.

Dei 12 progetti selezionati (su 190 pervenute quest’anno), 9 provengono dalla selezione del bando Biennale College – Cinema International, e 3 da quella di Biennale College Cinema – Italia.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Tra questi 12 progetti – provenienti da Bolivia, Cile, Corea del Sud, Francia, Giappone, Gran Bretagna, Israele, Italia, Polonia, Stati Uniti, Sudafrica, Turchia, Ungheria – solo 3 team saranno invitati a due ulteriori workshop, sempre a Venezia, dal 3 al 6 dicembre 2018 e dall’11 al 15 gennaio 2019, per poi dare il via alla produzione di 3 lungometraggi (opera prima o seconda), di cui uno italiano, che avranno il supporto di 150mila euro e saranno poi presentati alla 76. Mostra del Cinema di Venezia 2019. Anche i 9 progetti non selezionati verranno aiutati e seguiti.

I 12 progetti della 7a edizione selezionati per il primo workshop:

Hominarius (Italia)
Regista: Federico Lagna
Produttore: Alice Drago

False Positive (Polonia) – Opera prima
Regista: Kasia Plazinska
Produttore: Kamil Skalkowski

Marwell (Gran Bretagna) – Opera prima
Regista: Benjamin Bee
Produttore: Maria Caruana Galizia 

This Is Not A Burial, It’s A Resurrection [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Sudafrica) – Opera prima
Regista: Jeremiah Mosese
Produttori: Cait Pansegrow, Bongiwe Selane

Lessons of Love [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(Italia) – Opera prima
Regista: Chiara Campara
Produttore: Tancredi Campello

Replaceable (Ungheria) – Opera prima
Regista: Dániel Reich
Produttore: Balázs Lóth

The End of Love [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]

Regista: Keren Ben Rafael (Israele)
Produttore: Delphine Benroubi (Francia)

Where Were We? (Giappone)
Regista: Tetsuya Tomina
Produttore: Mina Hatanaka

The Properties of Metals (Italia) – Opera prima
Regista: Antonio Bigini
Produttore: Claudio Giapponesi

The Naked Woman (Stati Uniti)
Regista: Allie Avital
Produttore: Meghan Doherty 

Perros – Opera prima
Regista: Vinko Tomicic (Cile)
Produttore: Alvaro Manzano (Bolivia)

Those Who Whistle After Dark
Regista: Pinar Yorgancioglu (Turchia)
Produttore: Sarah Seulki Oh (Corea del Sud) 

Realizzato dalla Biennale di Venezia, Biennale College – Cinema ha il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Direzione Generale Cinema. L’iniziativa, diretta da Alberto Barbera con Head of Programme Savina Neirotti, si avvale del contributo di Eurimages, il fondo culturale del Consiglio Europeo che copre le spese di viaggio, ospitalità e formazione per una regista donna (Eurimages Residency Grant). Per questa edizione è stata scelta Kasia Plazinska (False Positive, Polonia).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy