email print share on facebook share on twitter share on google+

BERLINO 2019 Panorama

Annunciata la prima metà della selezione Panorama

di 

- La seconda sezione più importante della Berlinale presenta i primi 22 titoli rappresentanti 21 paesi, tra cui 14 prime mondiali e 13 (co)produzioni europee

Annunciata la prima metà della selezione Panorama
Dafne di Federico Bondi

I primi 22 titoli selezionati per la sezione Panorama del 69° Festival Internazionale del Cinema di Berlino (7-17 febbraio 2019) sono stati annunciati dal direttore della sezione Paz Lázaro e dal co-curatore e program manager Michael Stütz. Questa prima serie di film, che rappresenta metà della selezione finale del secondo programma più importante del grande festival tedesco (e coinvolge un totale di 21 paesi di produzione), comprende cinque documentari, nove debutti, otto (co)produzioni interamente europee, cinque coproduzioni che coinvolgono paesi dell'Ue e 14 film che verranno proiettati in anteprima mondiale.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Tra le highlight di questa prima serie di film c'è il documentario di Seamus Murphy su PJ Harvey; un film della celebre autrice britannica Joanna Hogg, che riunisce Tilda Swinton e sua figlia Honor Swinton-Byrne nel suo primo ruolo da protagonista; il debutto dietro la macchina da presa dell'attore statunitense candidato all'Oscar Jonah Hill; e un ritratto di Rob Garver della controversa critica cinematografica Pauline Kael e della sua influenza su un universo dominato dagli uomini, che include le testimonianze di personalità come Sarah Jessica Parker, Quentin Tarantino, Alec Baldwin, David O. Russell e Paul Schrader.

La prima metà della selezione Panorama 2019:

Dafne - Federico Bondi (Italia)
A Dog Called Money - Seamus Murphy (Irlanda/Regno Unito) (documentario)
The Souvenir - Joanna Hogg (Regno Unito)
Hellhole - Bas Devos (Belgio/Paesi Bassi)
Selfie - Agostino Ferrente (Francia/Italia) (documentario)
Jessica Forever [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
- Caroline Poggi, Jonathan Vinel (Francia)
O Beautiful Night - Xaver Böhm (Germania)
The Miracle of the Sargasso Sea [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Syllas Tzoumerkas (Grecia/Germania/Paesi Bassi/Svezia)
Flatland - Jenna Bass (Sudafrica/Germania/Lussemburgo)
Chained - Yaron Shani (Israele/Germania)
Temblores - Jayro Bustamante (Guatemala/Francia/Lussemburgo)
MonosAlejandro Landes (Columbia/Argentina/Paesi Bassi/Germania/Danimarca/Svezia/Uruguay)
Shooting the Mafia - Kim Longinotto (Irlanda/Stati Uniti) (documentario)
Acid - Alexander Gorchilin (Russia)
The Day After I'm Gone - Nimrod Eldar (Israele)
Greta - Armando Praça (Brasile)
Waiting for the Carnival - Marcelo Gomes (Brasile) (documentario)
Family Members - Mateo Bendesky (Argentina)
Mid90s - Jonah Hill (Stati Uniti)
Skin - Guy Nattiv (Stati Uniti)
What She Said: The Art of Pauline Kael - Rob Garver (Stati Uniti) (documentario)
37 SecondsHIKARI (Giappone)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.