email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

TRIESTE 2019 WEMW

Brotherhood vince il nono WEMW

di 

- Methusalem e Victim sono tra i vincitori al forum di coproduzione, mentre Heat Singers si è aggiudicato tutti i premi di Last Stop Trieste

Brotherhood vince il nono WEMW
I vincitori del nono When East Meets West (© Katja Goljat/Matjaz Rust)

La nona edizione di When East Meets West (WEMW, 20-22 gennaio) si è conclusa con l’annuncio dei vincitori dei sei premi conferiti al forum di coproduzione, che includeva 22 progetti.

Il premio principale, quello del Film Centre Serbia Development (del valore di 5.000 euro) è stato assegnato al progetto Brotherhood diretto dall’italiano Francesco Montagner e prodotto da Pavla Janouskova per la casa di produzione ceca Nutprodukce. Il film racconta la storia dei tre figli adolescenti di un predicatore Salafi radicale, che affrontano la condanna per terrorismo del loro padre mettendo in discussione le loro convinzioni alla ricerca di nuove strade per il loro futuro.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il progetto olandese Methusalem di Floor van der Meulen ha ricevuto due premi: l’EWA European Women’s Audiovisual Network Best Woman Director Award, e l’attribuzione del free Cannes Film Market Producers Network per il suo produttore, Derk-Jan Warrink (KeplerFilm). L’altro premio è stato dato al produttore belga Magalie Dierick (Cassette for Timescapes) per il progetto All-In di Volkan Uce.

Anche il progetto slovacco Victim di Michal Blasko si è aggiudicato due premi: il Flow Postproduction Award da 15.000 euro ela borsa di studio dell’EAVE Producers Workshop per il suo produttore, Jakub Viktorin (Nutprodukcia). Infine, il progetto polacco Her/His di Anna Kazejak beneficerà diun pacchetto marketing completo come parte integrante del premio Asterisk Visual Marketing. Infine, il progetto italiano Le Paradis C'est Ici di Giovanni Troilo ha vinto il nuovo Pop Up Film Residency Award, che invita il regista a trascorrere tre settimane nel nuovo programma di residenza che è stato introdotto per la prima volta durante WEMW.

Nelle sezioni laterali del WEMW, partendo dal Last Stop Trieste, il vincitore è stato il documentario ucraino Heat Singers [+leggi anche:
trailer
intervista: Nadia Parfan
scheda film
]
di Nadia Parfan, prodotto da Illia Gladshtein (Phalanstery Films), che si è portato a casa tutti i maggiori premi – quello dell’HBO Europe, il premio Flow Digital Cinema e quello recentissimo del Film Centre Serbia LST. Il premio Dox Consulting è stato conferito al progetto italiano Never Whistle Alone di Marco Ferrari, prodotto da Priscilla Robledo (Candy Glass).

Infine, nella sezione work-in-progress This Is IT, la coproduzione italo-messicana Tony Driver [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Ascanio Petrini è stata la vincitrice del premio Laser Film, mentre Paradise di Davide Del Degan si è guadagnato una Menzione Speciale.

Durante il WEMW è stato anche conferito un nuovo premio, quello dell’Italy-Baltic Development for Co-Production. Il premio in denaro da 30.000 euro è stato consegnato dal MiBAC – Ministero per i beni e le attività culturali, l’Estonian Film Institute, il Lithuanian Film Centre e il National Film Centre of Latvia a Ultramondo (un film per ragazzi italo-lituano co-prodotto da Solaria Film [Italia] e Fralita Films [Lituania]), e a Searching for Antigravity,realizzato da Studio Nominum (Lituania), Giuma Produzioni (Italia), VFS Films (Lettonia) e Les Films Figures Libres (Francia).

Secondo le statistiche finali, al WEMW 22 progetti sono stati selezionati per il forum delle coproduzioni e 13 film per le sezioni work-in-progress, scelti tra più di 350 titoli. In più, hanno partecipato 45 paesi, mentre 200 giudici internazionali e 500 partecipanti erano presenti a Trieste, dove sono stati organizzati più di 600 incontri “faccia a faccia”.

La lista completa dei vincitori del nono WEMW:

WEMW, premi al forum di coproduzione

Premio del Film Centre Serbia Development
Brotherhood – Francesco Montagner
Casa di produzione:Nutprodukce (Repubblica Ceca)

Premio del EWA (European Women’s Audiovisual Network)
Methusalem – Floor van der Meulen
Casa di produzione: KeplerFilm (Olanda)

Borsa di studio dell’EAVE Producers Workshop
Jakub Viktorin – Victim (Slovacchia)

Premio Producers Network
Magalie Dierick – All-In (Belgio)
Derk-Jan Warrink – Methusalem (Olanda)

Premio Flow Postproduction
Victim – Michal Blasko
Casa di produzione: Nutprodukcia (Slovacchia)

Premio Asterisk Visual Marketing
Her/His – Anna Kazejak
Casa di produzione: Lava Films (Polonia)

Last Stop Trieste

Premio del Film Centre Serbia LST
Heat Singers [+leggi anche:
trailer
intervista: Nadia Parfan
scheda film
]
– Nadia Parfan
Casa di produzione: Phalanstery Films (Ucraina)

Premio HBO Europe
Heat Singers – Nadia Parfan

Premio Flow Digital Cinema
Heat Singers – Nadia Parfan

Premio Dox Consulting
Never Whistle Alone – Marco Ferrari
Casa di produzione: Candy Glass (Italia)

This Is IT

Premio Laser Film
Tony Driver [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
– Ascanio Petrini
Casa di produzione: Dugong Films (Italia)

(Tradotto dall'inglese da Giada Saturno)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.