email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

DAVID DI DONATELLO 2019

Dogman guida le nomination ai David di Donatello

di 

- Il film di Matteo Garrone ottiene 15 candidature. Seguono Capri-Revolution con 13, Chiamami col tuo nome e Loro con 12. I premi saranno consegnati il 27 marzo

Dogman guida le nomination ai David di Donatello
Dogman di Matteo Garrone

È Dogman [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Matteo Garrone
scheda film
]
di Matteo Garrone a guidare la corsa ai David di Donatello 2019. Il già pluripremiato film con protagonista Marcello Fonte (miglior interpretazione a Cannes, agli European Film Awards e ai Nastri d’Argento, fra i tanti riconoscimenti), si aggiudica 15 nomination ai 64mi premi dell’Accademia del cinema italiano, che saranno consegnati il 27 marzo prossimo. Seguono a stretto giro Capri-Revolution [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Mario Martone
scheda film
]
di Mario Martone con 13 candidature, e Chiamami col tuo nome [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Luca Guadagnino
scheda film
]
di Luca Guadagnino e Loro [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Paolo Sorrentino con 12 nomination ciascuno.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

A giocarsi la partita del miglior film con Chiamami col tuo nome e Dogman, sono Euforia [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
di Valeria Golino (7 candidature in tutto), Lazzaro felice [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alice Rohrwacher
scheda film
]
di Alice Rohrwacher e Sulla mia pelle [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Alessio Cremonini (9 candidature ciascuno); i primi quattro si contendono anche il titolo di miglior regia con Capri-Revolution. Alessio Cremonini è inoltre candidato come miglior regista esordiente insieme a Luca Facchini (Fabrizio De Andrè - Principe libero), Simone Spada (Hotel Gagarin [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Fabio e Damiano D’Innocenzo (La terra dell’abbastanza [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Damiano e Fabio D’Innocenzo
scheda film
]
) e Valerio Mastandrea (Ride [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Valerio Mastandrea
scheda film
]
).

La cinquina della miglior attrice protagonista include – oltre a Marianna Fontana per Capri-Revolution ed Elena Sofia Ricci per LoroPina Turco per Il vizio della speranza [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, Alba Rohrwacher per Troppa grazia [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
e Anna Foglietta per Un giorno all’improvviso [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
; il miglior attore sarà scelto invece tra Marcello Fonte (Dogman), Riccardo Scamarcio (Euforia), Luca Marinelli (Fabrizio De Andrè - Principe libero), Toni Servillo (Loro) e Alessandro Borghi (Sulla mia pelle).

Nella categoria del miglior documentario sono in lizza Arrivederci Saigon [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Wilma Labate, Friedkin Uncut [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Francesco Zippel, L'arte viva di Julian Schnabel [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Pappi Corsicato, La strada dei Samouni [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Stefano Savona
scheda film
]
di Stefano Savona e Santiago, Italia [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Nanni Moretti. La categoria del miglior film straniero, che da quest’anno ingloba anche quella del miglior film europeo, vede in corsa Bohemian Rhapsody [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Cold War [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Pawel Pawlikowski
scheda film
]
, Il filo nascosto, Roma
e Tre manifesti a Ebbing, Missouri [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
.

Fra le principali novità dell’edizione 2019 c’è il David dello Spettatore: il riconoscimento andrà al film, uscito entro il 31 dicembre, che avrà totalizzato il maggior numero di spettatori e presenze calcolate entro la fine di febbraio. Il Premio David Giovani al miglior film italiano sarà invece attribuito da una giuria nazionale di tremila studenti delle scuole secondarie, solo per via telematica.

Già assegnato, intanto, il David di Donatello 2019 per il miglior cortometraggio: va a Frontiera di Alessandro Di Gregorio, girato a Lampedusa.

La lista dei candidati ai David di Donatello 2019:

Miglior film
Chiamami col tuo nome [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Luca Guadagnino
scheda film
]
(Italia/Francia/Stati Uniti/Brasile)
Dogman
 [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Matteo Garrone
scheda film
]
(Italia/Francia)
Euforia [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]

Lazzaro felice
 [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alice Rohrwacher
scheda film
]
(Italia/Svizzera/Francia/Germania)
Sulla mia pelle
 [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]

Miglior regia
Mario Martone - Capri-Revolution [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Mario Martone
scheda film
]
(Italia/Francia)
Luca Guadagnino - Chiamami col tuo nome
Matteo Garrone - Dogman
Valeria Golino - Euforia
Alice Rohrwacher - Lazzaro felice

Miglior regista esordiente
Luca Facchini - Fabrizio De Andrè - Principe libero
Simone Spada - Hotel Gagarin [+leggi anche:
trailer
scheda film
]

Fabio e Damiano D’Innocenzo - La terra dell’abbastanza [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Damiano e Fabio D’Innocenzo
scheda film
]

Valerio Mastandrea - Ride [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Valerio Mastandrea
scheda film
]

Alessio Cremonini - Sulla mia pelle

Miglior sceneggiatura originale
Dogman
Euforia
La terra dell’abbastanza
Lazzaro felice
Sulla mia pelle

Miglior sceneggiatura non originale
Chiamami col tuo nome
Ella & John (The Leisure Seeker) [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Paolo Virzì
scheda film
]
(Italia/Francia)
Il testimone invisibile [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]

La profezia dell'armadillo [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]

Sono tornato [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]

Miglior produttore
Chiamami col tuo nome
Dogman
La terra dell’abbastanza
Lazzaro felice
Sulla mia pelle

Miglior attrice protagonista
Marianna Fontana - Capri-Revolution
Pina Turco - Il vizio della speranza [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]

Elena Sofia Ricci - Loro [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(Italia/Francia)
Alba Rohrwacher - Troppa grazia [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]

Anna Foglietta - Un giorno all’improvviso [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]

Miglior attore protagonista
Marcello Fonte - Dogman
Riccardo Scamarcio - Euforia
Luca Marinelli - Fabrizio De Andrè - Principe libero
Toni Servillo - Loro
Alessandro Borghi - Sulla mia pelle

Miglior attrice non protagonista
Donatella Finocchiaro - Capri-Revolution
Marina Confalone - Il vizio della speranza
Nicoletta Braschi - Lazzaro felice
Kasia Smutniak - Loro
Jasmine Trinca - Sulla mia pelle

Miglior attore non protagonista
Massimo Ghini - A casa tutti bene [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]

Edoardo Pesce - Dogman
Valerio Mastandrea - Euforia
Ennio Fantastichiini - Fabrizio De Andrè - Principe libero
Fabrizio Bentivoglio - Loro

Miglior fotografia
Capri-Revolution
Chiamami col tuo nome
Dogman
La terra dell’abbastanza
Lazzaro felice

Miglior musica
A casa tutti bene
Capri-Revolution
Dogman
Euforia
Loro
Sulla mia pelle

Miglior canzone originale
A casa tutti bene
Capri-Revolution
Chiamami col tuo nome
Il vizio della speranza
Loro

Miglior scenografia
Capri-Revolution
Chiamami col tuo nome
Dogman
Lazzaro felice
Loro

Miglior costumista
Capri-Revolution
Chiamami col tuo nome
Dogman
Lazzaro felice
Loro

Miglior truccatore
Capri-Revolution
Chiamami col tuo nome
Dogman
Loro
Sulla mia pelle

Migliori acconciature
Capri-Revolution
Chiamami col tuo nome
Dogman
Loro
Moschettieri del re – La penultima missione [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]

Miglior montatore
Capri-Revolution
Chiamami col tuo nome
Dogman
Euforia
Sulla mia pelle

Miglior suono
Capri-Revolution
Chiamami col tuo nome
Dogman
Lazzaro felice
Loro

Migliori effetti visivi
Capri-Revolution
Dogman
Il ragazzo invisibile – Seconda generazione [+leggi anche:
trailer
scheda film
]

La befana vien di notte [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Italia/Spagna)
Loro
Michelangelo – Infinito [+leggi anche:
trailer
scheda film
]

Miglior documentario
Arrivederci Saigon [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Wilma Labate
Friedkin Uncut [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
Francesco Zippel
L'arte viva di Julian Schnabel [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
Pappi Corsicato (Stati Uniti/Italia)
La strada dei Samouni [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Stefano Savona
scheda film
]
Stefano Savona (Italia/Francia)
Santiago, Italia [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
Nanni Moretti (Italia/Francia/Cile)

Miglior film straniero
Bohemian Rhapsody [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(Regno Unito/Stati Uniti)
Cold War [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Pawel Pawlikowski
scheda film
]
(Polonia/Regno Unito/Francia)
Il filo nascosto (Stati Uniti/Regno Unito)
Roma (Messico/Stati Uniti)
Tre manifesti a Ebbing, Missouri [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Regno Unito/Stati Uniti)

Miglior cortometraggio
Frontiera – Alessandro Di Gregorio (vincitore)
Il nostro concerto – Francesco Piras
Im Bären – Lilian Sassanelli
Magic Alps – Andrea Brusa, Marco Scotuzzi
Yousef – Mohamed Hossameldin

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.