email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

VENEZIA 03 Nuovi Territori

Il padre di Maya

di 

Maya Sansa è l'attrice-rivelazione italiana del momento. Dopo La balia di Marco Bellocchio nel 1999, il pubblico italiano e francese l'ha apprezzata quest'anno ne La meglio gioventù [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Marco Tullio Giordana. In attesa del nuovo Bellocchio, Buongiorno notte [+leggi anche:
trailer
intervista: Marco Bellocchio, regista …
scheda film
]
, in programmazione domani a Venezia, nel quale Maya interpreta una terrorista, è stato possibile avere un assaggio della sua recitazione nel mediometraggio diretto dal sudafricano Matthew Brown My father’s garden, in concorso nei Nuovi Territori.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nel film, prodotto da Andrea Paris per Ascent film, la giovane attrice è al centro di una indecifrabile vicenda dalle sfumature oniriche. “Il regista – racconta Maya Sansa - ha scritto la sceneggiatura ispirandosi alla mia storia reale. Il mio personaggio incontra il padre all’età di 25 anni, io l’ho conosciuto a 15 anni. E’ un’esperienza particolare entrare in contatto con un mondo che dovrebbe appartenerti fin dalla nascita e che invece si conosce solo molti anni dopo".
Andrea Paris produrrà il primo lungometraggio di Matthew Brown, Tres y medio, con protagonisti ancora Maya Sansa e Andrea Di Stefano.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy