email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

NIFFF 2019

Svelati i primi titoli del programma ufficiale del NIFFF e alcuni punti forti di NIFFF Extended

di 

- Molti i film europei, fra novizi e nomi più noti, già presenti nel programma ufficiale del 19mo festival di Neuchâtel che verrà annunciato nella sua interezza il 20 giugno prossimo

Svelati i primi titoli del programma ufficiale del NIFFF e alcuni punti forti di NIFFF Extended
Sons of Denmark di Ulaa Salim

Oltre a questo primo ricco antipasto, il Neuchâtel International Fantastic Film Festival (5-13 luglio) mette l’acquolina in bocca al suo pubblico presentando i primi sei titoli del suo programma speciale Danes Do It Better che si sviluppa attorno all’iniziativa di finanziamento e di sostegno New Danish Screen, fondata nel 2003. Un’iniziativa che si è rivelata essere vitale alla nascita di un dinamicissimo movimento cinematografico. Fra le perle che ne sono nate Cutterhead [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Rasmus Kloster Bro
scheda film
]
di Rasmus Kloster Bro, presentato l’anno scorso in prima mondiale nella Competizione internazionale del NIFFF, e riproposto quest’anno nel programma speciale Danes Do It Better. 

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ben sette su tredici i film europei che sono per ora stati annunciati nella programmazione ufficiale del festival. Una selezione che oltre a nomi già noti nel panorama del cinema fantastico europeo, dà un grande spazio alla nuova generazione. 

Fra le giovani leve, il danese Ulaa Salim ed il suo primo lungometraggio Sons of Denmark [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Elliott Crosset Hove
intervista: Ulaa Salim
scheda film
]
, un thriller politico d’alto livello. Sempre nello stesso gruppo troviamo Les Fauves [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, secondo lungometraggio del francese Vincent Mariette dal casting scintillante: Lily-Rose Depp e Laurent Lafitte. Il film ci trasporta nel cuore di un camping preso di mira da un predatore senza scrupoli. La pazza commedia Extra Ordinary [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Mike Ahern & Enda Loughman, è anche lei marcata dal carisma d’un attore d’eccezione, Will Forte. Ben tre invece: Gerard Quinto, Esteve Soler & David Torras, le menti pensanti dietro all’assurdo film a sketchs 7 Reasons To Run Away (From Society) [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
. Un meraviglioso mostro a tre teste venuto dalla Spagna che merita d’essere seguito da vicino. Di ritorno al NIFFF dopo quattro anni (quando ha presentato la sua scoppiettante commedia musicale Liza, The Fox-Fairy [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Karoly Ujj Mészáros
scheda film
]
), il regista ungherese Károly Ujj Mészáros presenta quanto a lui X – The Exploited [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
che scava nelle acque sordide della corruzione poliziesca. 

Fra le figure marcanti annunciate fin ora nel programma ufficiale ritroviamo, accanto a Répertoire des villes disparues di Denis Côté, ritratto senza concessioni delle comunità rurali isolate del Canada, il duo di registi scandinavi Måns Mårlind & Björn Stein e Christian Volckman. È in binomio con lo scenarista televisivo Måns Mårlind, che il danese Björn Stein decide di rimettersi al lavoro. Il risultato di questa fusione è Swoon [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Måns Mårlind e Björn Stein
scheda film
]
, un interessante mix di stravaganza e romanticismo. Il francese Christian Volckman, conosciuto soprattutto per il suo film d’animazione fra poliziesco e fantascienza Renaissance [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Aton Soumache
intervista: Christian Volckman
scheda film
]
, presenta quanto a lui The Room, una fiaba sovrannaturale incarnata dalla James Bond girl Olga Kurylenko

Molto atteso anche il programma di NIFFF Extended che con i suoi cicli di conferenze e incontri esplora il futuro del cinema e dell’audio-video più in generale.

Fra i simposi fin ora confermati ritroviamo Imagine the Future, dedicato alle nuove tecnologie ed alla creazione digitale, che avrà come protagonisti: The Institute for Computer Music and Sound Tecnology (Zürich Univerisy of the Arts), il Swiss Center for Affective Sciences (Univerity of Geneva) e la Swiss National Science Foundation. Da non mancare anche Storyworlds, spazio di riflessione dedicato alla scenarizzazione in legame con le nuove tecnologie, NIFFF On Tour, che presenta le versioni beta delle esperienze immersive sviluppate nell’ambito del workshop stesso, New Worlds of Fantasy, forum letterario che si interessa ai legami fra letteratura e giochi, e Gamification and serious game Symposium (GSGM) che funge da osservatorio per quanto riguarda i cambiamenti innescati dai giochi sulla nostra futura vita professionale.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.