email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PRODUZIONE / FINANZIAMENTI Italia / Cina / Germania

Al via le riprese di La ricetta italiana, una coproduzione Italia-Cina

di 

- Il film, prodotto da Cristiano Bortone per Orisa Produzioni, è una commedia romantica diretta dalla regista cinese Zuxin Hou e coprodotta anche dalla Germania

Al via le riprese di La ricetta italiana, una coproduzione Italia-Cina
Zuxin Hou e Yao Huang, regista e attrice di La ricetta italiana (© Francesca Fago)

Sono cominciate a Roma le riprese di La ricetta italiana (The Italian Recipe), seconda coproduzione ufficiale tra Italia e Cina dopo Caffè [+leggi anche:
trailer
intervista: Cristiano Bortone
intervista: Cristiano Bortone
scheda film
]
(leggi la news), prodotta da Cristiano Bortone (Orisa Produzioni) con Dauphine Film Company (Roberta Manfredi, Alberto Simone), Rai Cinema, WD Pictures (Pechino), Lightburst Pictures (Berlino) e Fun Age Kaixin Mahua, uno dei principali distributori di commedie in Cina.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nel film, che si svolgerà nel corso di una sola notte, la città di Roma fa da sfondo alla storia d’amore tra un famoso cantante pop cinese venduto allo show business e una Cenerentola con il sogno segreto di diventare una grande chef. A dirigere La ricetta italiana è il talento emergente Zuxin Hou, diplomata alla scuola di cinema della USC e già apprezzata per i suoi documentari e le sue campagne pubblicitarie, oltre ad essere stata finalista come cantante a The Voice of China. La protagonista femminile del film è Yao Huang, apprezzata interprete di The Crossing in concorso l’anno scorso a Berlino.

“Il progetto nasce da uno dei laboratori dell’associazione di produttori sino-europei Bridging the Dragon, scritto originariamente da Alberto Simone”, spiega Cristiano Bortone. “Abbiamo impiegato più di due anni per sviluppare la sceneggiatura con i nostri partner cinesi per rendere la storia appetibile al pubblico cinese. Siamo poi molto felici di aver accolto come distributore e finanziatore del film Kaixin Mahua perché la loro società è un vero e proprio brand in Cina, che significa commedie per il grande pubblico”.

“Vedo dunque realizzarsi un mio grande sogno per il quale ci stiamo tutti battendo da anni: realizzare un prodotto a forte partecipazione europea che però riesca a fare breccia in questo enorme mercato potenziale che è la Cina”, aggiunge Bortone. “Sono molto felice che la troupe principale sia costituita da grandi professionisti italiani (Vladan Radovic alla fotografia, Tonino Zera alle scenografie, Sabrina Beretta ai costumi), che tutta la post sia realizzata dal nostro coproduttore berlinese e che il film promuova in maniera importante l’immagine e la specialità dell’Italia. Mi auguro che questo possa diventare il primo di una lunga serie di casi del genere dove realmente questi due mondi si incontrino”.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.