email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

TRIESTE 2020 WEMW

Women Do Cry vince il 10° WEMW

di 

- Il nuovo progetto delle bulgare Mina Mileva e Vesela Kazakova ha ricevuto il premio allo sviluppo del Film Center Serbia, e l'evento ha battuto tutti i record quest'anno

Women Do Cry vince il 10° WEMW
I vincitori del 10° When East Meets West (© Katja Goljat/Matjaz Rust)

La decima edizione del forum italiano di coproduzione When East Meets West (WEMW, 19-21 gennaio), dove sono stati presentati 22 progetti, si è conclusa con l'annuncio dei vincitori di sei premi.

Il premio principale, il Film Center Serbia Development Award, del valore di €5.000, è stato assegnato al progetto Women Do Cry del duo bulgaro Mina Mileva e Vesela Kazakova, che lo coproducono anche per la loro società Activist38. Il film racconta la storia di una famiglia piena di donne in una società in cui "genere" non è una parola familiare.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il progetto tedesco-bulgaro Strandzha di Pepa Hristova, prodotto da Julia Cöllen (Fünferfilm) e Martichka Bozhilova (Agitprop), ha vinto il Flow Postproduction Award di €15.000 in servizi di post-produzione, mentre il progetto ceco Ordinary Failures di Cristina Groșan, prodotto da Marek Novák (Xova Film), è stato premiato con il Pop Up Film Residency Award. Inoltre, Mery Aghakhanyan, regista del progetto armeno Irene’s World, ha ricevuto il premio European Women's Audiovisual Network per la miglior regista che viene assegnato per il quarto anno consecutivo a WEMW.

I premi per i produttori sono stati assegnati a tre progetti. Lo sceneggiatore-produttore moldavo Ion Gnatiuc ha ricevuto la borsa di studio per la partecipazione al Workshop europeo dei produttori EAVE del 2021 per il suo progetto documentario Electing Miss Santa, diretto da Raisa Razmerita. Il produttore Ivan Đurović del Montenegro – per il progetto di finzione Valley of Monuments di Srđan Vuletić – e la produttrice finlandese Isabella Karhu – per il documentario di Juho-Pekka Tanskanen The Last Misfits by the Golden River – hanno ricevuto i loro accrediti gratuiti per il Producers Network del Marché du Film di Cannes.

Nelle sezioni laterali di WEMW, a partire dalla piattaforma documentaria di work-in-progress Last Stop Trieste, il grande vincitore è stato il documentario rumeno Holy Father [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
di Andrei Dascalescu, prodotto da Anda Ionescu (FILMLAB), che ha ricevuto il premio in denaro di €2.500 da Film Center Serbia. L'HBO Europe Award è stato assegnato a This Rain Will Never Stop [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
della sceneggiatrice e regista ucraina Alina Gorlova, mentre Everything Will Not Be Fine di Adrian Pîrvu ed Helena Maksyom ha ricevuto il Flow Digital Cinema Award e il neonato First Hand Fabulous Award.

Infine, nella sezione di work-in-progress This Is IT, la coproduzione italo-francese The Stonebreaker di Gianluca e Massimiliano De Serio ha vinto il Laser Film Award.

Per il secondo anno consecutivo, durante WEMW è stato assegnato l’Italy-Baltic Development Award for Co-Production. Il premio in denaro di €30.000 è stato consegnato dal MiBAC – Ministero per i Beni e le Attività Culturali, l’Estonian Film Institute, il Lithuanian Film Centre e il National Film Centre of Latvia a Bandiera Rossa. Ovvero come a otto anni sono diventato comunista e adesso non so più chi cazzo votare, un film italo-estone coprodotto da Sayonara Film (Italia) e Exitfilm (Estonia), e a The Sisters, che è stato co-sviluppato da Fenixfilm (Lettonia) e Albolina Film (Italia).

Secondo le statistiche finali, al WEMW di quest'anno sono stati battuti nuovi record, con 22 progetti da 17 paesi selezionati per il forum di coproduzione e 14 film per le sezioni di work-in-progress, scelti tra oltre 330 proposte. Erano rappresentati in totale 50 paesi diversi, con 550 partecipanti registrati presenti a Trieste, dove sono stati organizzati oltre 700 incontri individuali.

La lista completa dei vincitori del 10° WEMW:

I premi del forum di coproduzione WEMW

Film Centre Serbia Development Award
Women Do Cry – Mina Mileva, Vesela Kazakova
Casa di produzione: Activist38 (Bulgaria)

Flow Postproduction Award
Strandzha – Pepa Hristova
Casa di produzione: Fünferfilm (Germania), Agitprop (Bulgaria)

Borsa di studio EAVE Producers Workshop
Ion Gnatiuc – Electing Miss Santa
Casa di produzione: Niste Filme (Moldavia)

Marché du Film Producers Network
Ivan Đurović – Valley of Monuments (Montenegro)
Isabella Karhu – The Last Misfits by the Golden River (Finlandia)

EWA European Women’s Audiovisual Network Award
Irene’s World – Mery Aghakhanyan
Casa di produzione: Hoshkee Film (Armenia)

Pop Up Film Residency Award
Ordinary Failures – Cristina Groșan
Casa di produzione: Xova Film (Repubblica Ceca)

Last Stop Trieste

Film Centre Serbia LST Award
Holy Father [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
– Andrei Dascalescu
Casa di produzione: FILMLAB (Romania)

HBO Europe Award
This Rain Will Never Stop [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
– Alina Gorlova
Casa di produzione: Tabor Production (Ucraina/Lettonia/Germania/Qatar)

Flow Digital Cinema Award
Everything Will Not Be Fine – Adrian Pîrvu, Helena Maksyom
Casa di produzione: Hi Film Production (Romania/Ucraina)

First Hand Fabulous Award
Everything Will Not Be Fine – Adrian Pîrvu, Helena Maksyom

This Is IT

Laser Film Award
The Stonebreaker – Gianluca De Serio, Massimiliano De Serio
Casa di produzione: La Sarraz Pictures (Italia)

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy