email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

DUBLINO 2020

Recensione: Broken Law

di 

- Il film d'esordio di Paddy Slattery è un film ottimo e divertente che combina in modo organico azione, commedia, dramma e romanticismo

Recensione: Broken Law
Graham Earley e Tristan Heanue in Broken Law

La tanto attesa première mondiale del film d'esordio di Paddy Slattery, Broken Law [+leggi anche:
trailer
intervista: Paddy Slattery
scheda film
]
, ha chiuso la terza giornata del Virgin Media Dublin International Film Festival di quest'anno. Il film, precedentemente noto come Let Your Guard Down e The Broken Law of Attraction, ha richiesto circa dieci anni per essere completato ed è stato realizzato con un budget ridotto. Nel frattempo, Slattery ha lavorato come produttore e diretto alcuni cortometraggi, come Sojourn (2014), Runner (2012) e The Moment (2010).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La storia di Broken Law, scritta dallo stesso regista, è ambientata a Dublino e ruota attorno a due fratelli distanti ai lati opposti della legge: Joe (Graham Earley) e David Connolly (Tristan Heanue). Il primo è un ex detenuto che sembra seguire l’ennesima strada pericolosa, mentre il secondo è un poliziotto onesto e rispettato che segue le orme del defunto padre.

Durante la prima sequenza, capiamo che Joe è appena stato rilasciato. Due dei suoi ex compagni di crimine sono pronti a riportarlo "in azione". I due criminali, Wallace (John Connors) e Pete (Ryan Lincoln), decidono di coinvolgerlo in una rapina in un istituto di credito locale. La rapina viene quindi sventata casualmente da David, che è fuori servizio e sta chiedendo un prestito alla banca in quel momento.

È sorprendente vedere come il film di Slattery si apra come una commedia piuttosto leggera e gradualmente aggiunga elementi di altri generi, evolvendosi in un dramma familiare, con una sottotrama romantica che coinvolge la giovane commessa Amia McNamara (la talentuosa Gemma-Leah Deveraux) e alcune sequenze d'azione. In modo encomiabile, questa trasformazione è orchestrata in modo organico e non compromette la qualità del film (il rischio di creare un pastiche caotico e spiacevole è sempre dietro l'angolo). Anzi, in Broken Law questa pluralità di generi è in realtà la sua forza principale. Per essere più precisi, il tono ironico iniziale non scompare, ma in qualche modo diventa più rarefatto, in linea con i drammatici colpi di scena della storia. Nel corso del racconto, tutti i personaggi sviluppano coerentemente una "nuova pelle" e saranno costretti a confrontarsi con i loro precedenti stili di vita e valori.

È difficile qui concentrarsi sulla qualità della performance di qualche attore. L'intero cast è ben oliato e tutti i ruoli principali sono stratificati, sorprendenti e credibili. È importante, tuttavia, evidenziare il superbo lavoro del regista nella costruzione dei conflitti interiori di Heanue e Earley mentre interpretano questi due fratelli lontani, e lo sviluppo del ruolo di Connors, poiché trasforma il suo personaggio iniziale (un vivace e amichevole partner in crime) in un gangster spietato e violento. Inoltre, i dialoghi sono freschi e molto realistici e contribuiscono ad aumentare il ritmo fulminante della narrazione. Altre parole positive vanno spese per la fotografia del film (opera del lussemburghese Narayan Van Maele), sapientemente dominata da ombre e colori cupi, ed efficace nel rappresentare la vita suburbana nella capitale irlandese. Infine, altri complimenti vanno alla colonna sonora di Michael Fleming, che è molto emotiva e sempre adatta alla scena.

Tutto sommato, il debutto di Slattery è assolutamente da vedere, un lavoro eccellente che si spera ottenga un meritato riconoscimento sia in Irlanda che all'estero.

Broken Law è prodotto dalla irlandese Failsafe Films and True Line Films. Break Out Pictures si occupa della sua distribuzione. Il film arriverà nei cinema irlandesi la prossima estate.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy